La Russia blocca YouTube

La Russia blocca YouTubeLa corte di Komsomolsk-on-Amur ha chiesto al provider russo Rosnet di bloccare l'accesso a YouTube a causa della presenza di materiale inneggiante al razzismo sotto lo slogan Russia for Russians, contro l'attuale composizione multietnica della società nella nazione. Oltre a YouTube, nel provvedimento sono stati coinvolti anche Internet Archive e gli altri archivi Lib.rus.ec, Thelib.ru e Zhurnal.ru, colpevoli di ospitare scritti di Adolf Hitler.

Il proprietario del provider Rosnet, Aleksandr Ermakov, ha commentato la decisione in modo prevedibilmente contrariato:

"Tutta la razza umana usa questo sito. E i provider come noi non violano le leggi russe, ma ci costringono a chiudere il sito in modo che i nostri utenti non possano entrare e guardare i video. È assurdo! Seguendo questa logica, dovremmo demolire tutti i palazzi con una svastica sul muro, oppure quando due persone parlano di una bomba al telefono, dovremmo sequestrare tutti i telefoni dei Russi"

Una posizione sicuramente condivisibile nel nome della libertà d'espressione, ma che arriva in una situazione molto delicata nella quale ancora non si è riusciti a trovare un compromesso tra tale libertà e la necessità di rimuovere in modo tempestivo contenuti scellerati inneggianti a razzismo e altre idiozie.

Via | Mashable

  • shares
  • Mail
11 commenti Aggiorna
Ordina: