Class Action contro Facebook

Immagine di Facebook

Merchant Law Group, famoso studio legale con sede a Toronto, dopo varie cause contro produttori di protesi al silicone per il seno, ha deciso il suo nuovo bersaglio: Facebook.

La class action contro Facebook Inc, è già partita, e riguarda l’uso improprio di informazioni riservate e la violazione della privacy.

Gli argomenti a favore di quest’azione sono principalmente questi: “Facebook ha cambiato le impostazioni della privacy dell'utente, e le relative condizioni di utilizzo - senza un adeguato consenso da parte degli stessi utenti – permettendo la diffusione di una quantità notevole di informazioni personali sul web”.

Si sostiene inoltre che, “Facebook intenzionalmente o per negligenza, predispone e pubblicizza le sue politiche sulla privacy, in modo tale da trarre in inganno gli utenti – causando una ulteriore violazione della privacy, in quanto si induce l’utente ad inserire tranquillamente i propri dati personali”.

I problemi che ne sono derivati sono: il data mining, il furto di identità, le molestie, ed il fatto che Facebook ha ingiustamente comunicato le informazioni personali dei membri della community, a società esterne. La richiesta di risarcimento, è pari alla somma totale dei ricavi che la società ha ottenuto, utilizzando queste informazioni.

Questo, il link alla pagina della class action.

Via: Merchant Law
Foto: Flickr

  • shares
  • Mail