Il legame tra Zuckerberg e Ceglia è esistito, ma il contratto per Facebook forse no

L'ormai famoso contratto che garantirebbe a Paul D. Ceglia l'84% della proprietà di Facebook sta diventando sempre più un caso d'interesse in giro per il mondo, soprattutto alla luce delle ultime dichiarazioni degli avvocati del social network stesso, che hanno ammesso il legame di lavoro intercorso diversi anni fa tra Ceglia e il CEO Mark Zuckerberg.

Pur ammettendo tale legame e l'esistenza di altri accordi firmati, l'avvocato Lisa Simpson (no, non è gialla e non ha i capelli a punta) ha dichiarato di avere ancora dei dubbi sull'autenticità del documento riguardante proprio la creazione di Facebook, e quindi anche della presunta firma di Zuckerberg su esso.

Quanto accaduto realmente tra il 2003 e il 2004 sarebbe ancora in fase di verifica da parte di Facebook stesso per cercare di capire se il CEO ha firmato o no il documento, sul quale per il momento la posizione del social network è quella di "non essere sicuri". Insieme al film The Social Network dietro l'angolo, la causa costituisce una seria minaccia per la credibilità e il "pubblico gradimento" alla figura di Mark Zuckerberg. Staremo a vedere.

Via | Theregister.co.uk

  • shares
  • Mail
5 commenti Aggiorna
Ordina: