Google I/O 2015, ecco le date: 28-29 maggio. Gli easter egg: Chrome Experiment e "lo squalo ballerino"

Il Google I/O di quest'anno è stato fissato per fine maggio, con le registrazioni che partiranno dal 17 marzo. Si terrà al Moscone Center di San Francisco, come al solito. La pagina ufficiale ha un easter egg!

Google I/O aperte registrazioni e Easter Egg

Sono state pubblicate le date del Google I/O 2015. L’attesissima conferenza/incontro con gli sviluppatori della corporation di Mountain View è anche il momento dell’anno in cui Google mostra al mondo le proprie ricerche e nuove tecnologie.

Per quest’anno il Google I/O non si sposterà, e resterà a San Francisco, al Moscone Center West. Le date scelte sono il 28 e il 29 di maggio. Le registrazioni partono il 17 di marzo. La formula è la seguente: due giornate di registrazione libera, poi il restante pubblico verrà scelto a caso. Sarà necessario un account di Google per poter portare a termine efficacemente la registrazione.

Il prezzo ufficiale non è stato ancora comunicato, ma l’anno scorso si parlava di $900 per il pubblico generale, e $300 per il biglietto accademico.

Come ogni anno sarà possibile seguire la conferenza online, e probabilmente ci saranno degli eventi I/O Extended sul territorio. Google sta ancora compilando la lista, ma tutte le grandi città del mondo sono di solito candidate.

Chrome Experiment


Google I/O aperte registrazioni e Easter Egg

Come potrete notare sin dal primo momento, il sito è sviluppato completamente in Material Design, eospita un pulsantino a destra. Cliccando su di esso si può accedere al Chrome Experiment.

Subito compare una schermata popup che ci consiglia di mettere le cuffie, perché si tratta di un esperimento rumoroso. Sarà possibile comporre della musica con un’interfaccia grafica simpatica.

Una volta cliccato scoprirete che la pagina è divisa in tre sezioni, a partire dall’alto:

  • Sezione corde. Qui potrete collegare tra di loro i “fori” presenti sulla pagina con delle corde, che verranno pizzicate ritmicamente. A seconda della posizione e della lunghezza delle corde, suoneranno in modo diverso.
  • Sezione linee. Potrete aggiungere altre forme d’onda per creare uno sottofondo.
  • Sezione “vibrazioni”. Ci sono degli spicchi che emetteranno dei suoni quando clicchiamo su di essi.

Ci sono altri strumenti che stanno venendo aggiunti da Google man mano, ma non funzionano per tutti gli utenti (ad esempio una serie di palline che cadono su dei dischi, e vari sintetizzatori) o per tutti i browser. Ho provato questi tre su Firefox e su Chrome senza problemi (Chrome addirittura salva la pagina e potete tornarci senza essere connessi a internet).

Potete registrare la vostra canzone e salvare la vostra opera d’arte per condividerla con gli amici.

Tornerò durante la giornata, perché immagino che altre sezioni verranno attivate man mano.

Easter Egg


Google I/O aperte registrazioni e Easter Egg

C’è anche una buffa visualizzazione ASCII nascosta nella pagina. Per poterla visualizzare è necessario attivare la console di Chrome con il tasto F12.

Se inserite il testo: run experiment.ConsoleDance()

...E si avvierà una ridicola animazione che ritrae le goffe movenze di un beniamino degli americani, il famoso ballerino-squalo che ha fatto ridere tutti durante il SuperBowl.

  • shares
  • Mail