Windows Xp downgrade possibile fino al 2020

Windows XP

Il downgrade da Windows 7 a Windows Xp sarà legalmente possibile fino al 2020: parola di Microsoft. Cosa succede a Redmond? Windows XP davvero non ne vuole sapere di morire a quasi 10 anni dal proprio lancio? Pare proprio di si.

Come riportato anche su ComputerWorld, la mossa di Microsoft è senza dubbio insolita. Anche in passato è stata data la possibilità di sostituire una nuova versione di Windows con quella precedente, senza dover comprarne due copie. Solitamente, dopo 6 mesi dal lancio di un nuovo sistema operativo, il "vecchio" veniva pensionato senza troppi rimpianti e la possibilità di downgrade legale veniva così interrotta. Neanche il lancio di Vista tre anni fa aveva inizialmente cambiato questa consolidata abitudine. Solo la dura levata di scudi di molti utenti che proprio non ne volevano sapere di abbandonare XP, aveva costretto Microsoft ad una proroga.

Eppure qualcosa era già nell'aria: i 6 mesi erano stati protratti a 18 e comunque fino al rilascio di Windows 7 SP1. Fino a lunedì scorso quando Microsoft ha deciso che gli utenti di Windows 7 Professional o Ultimate, potranno fare il downgrade in qualsiasi momento del ciclo di vita di Windows 7. Il downgrade sarà possibile solo da copie OEM di Windows 7, ossia quelle preinstallate sui pc.

Windows XP
Windows XP
Windows XP
Windows XP

Microsoft si arrende a se stessa? I dati parlano chiaro: al Worldwide Partner Conference di Washington, un dirigente aziendale ha ammesso che il 74% dei propri pc gira ancora su XP. Da una parte la certezza di aver prodotto uno dei sistemi operativi più usati di sempre, dall'altra la constatazione che le novità vengono mal digerite dalla maggior parte degli utenti. In quanti avrebbero scelto senza esitazioni XP se non si fossero trovati Windows 7 preinstallato?

Passare al nuovo sistema operativo, oppure cercare di tirare avanti il più possibile con quello vecchio? Se per gli utenti domestici la domanda si risolve in pochi minuti, con valutazioni soggettive di comodità e rapidità nell'esecuzione, in ambito aziendale la questione si complica.

Come molti di voi riconosceranno, si tratta di uno dei classici dilemmi, con bracci di ferro tra gli amministratori di sistema da una parte e gli amministratori delegati, dall'altra. Sul piatto della bilancia questioni di sicurezza, compatibilità e facilità di manutenzione, dall'altra questioni economiche.

Se la data di fine downgrade a sei mesi decisa da Microsoft tagliava la testa al toro, ora la domanda rimane aperta a possibili scenari. La scelta di mantenere XP su tutta la propria "flotta" potrebbe iniziare ad avere i propri estimatori. In questo caso Microsoft non potrebbe che, ironicamente, biasimare se stessa: "con Windows XP abbiamo fatto un buon lavoro, fin troppo...."

Windows XP
Windows XP
Windows XP
Windows XP

  • shares
  • Mail
20 commenti Aggiorna
Ordina: