Facebook è più grande di quanto chiunque pensi

Sembra che Facebook alla fine sia più grande di quanto chiunque pensi, ivi incluso Facebook stesso. Vediamo il perché.

Facebook Mark Zuckerberg

Facebook - Quanto è grande Facebook? Beh, a quanto pare anche Facebook rimane stupito dalla risposta a questa domanda. Sappiamo tutti che Facebook è enorme e che veicola una quantità incredibile di traffico sul web. Ma grazie ai recenti sforzi per cercare di rimuovere le fonti dei contenuti senza referrer noti, ecco che pare che questi numeri si siano impennati: Facebook è più grande di quanto chiunque potesse pensare, ivi incluso Facebook stesso. Almeno, questo è quanto riporta un rapporto pubblicato da Bitly: Facebook avrebbe risolto in gran parte il problema costituito dai cosiddetti "dark social link", quelli che in pratica non possono essere misurati con i normali strumenti di analisi del web. Come conseguenza di tutto ciò, sembra che l'influenza del social network sia salita alle stelle nel corso del quarto trimestre.

Quanto è grande Facebook?

Nel rapporto Bitly ha scritto che l'influenza di Facebook ha fatto un balzo dell'8.6% nel quarto quadrimestre, cifra che sale al 30.2% se si pensa al versante mobile. Potrebbe apparire che l'influenza di Facebook non sia cresciuta così tanto, ma solo che i clic in precedenza attribuiti ai dark social link vengono ora conteggiati correttamente come facenti parte di Facebook.

Mark Josephson, CEO di Bitly, ha spiegato: "Tutti sanno che Facebook è grande e tutti sanno che Facebook veicola un volume significativo di traffico. Ma nel Q4, hanno risolto una parte significativa dei dark social link - si tratta di traffico o referrer che gli editori non sanno da dove arrivi... Facebook è più grande di quanto la gente pensa che sia".

Quando si parla di collegamenti, Bitly sa perfettamente di cosa si tratta. In una relazione precedente Bitly aveva fatto notare come il 12% del traffico dell'applicazione di Facebook non avesse referrer noti. Il che era un grosso problema per Facebook e per i suoi partner commerciali. Non essendo in grado di misurare correttamente la sua effettiva portata, Facebook e gli investitori hanno perso l'occasione di monetizzare con efficienza il sistema.

Bitly continua poi a spiegare: "Una volta capito tutto ciò, abbiamo cominciato a lavorare con Facebook direttamente per capire la causa del problema. Una volta identificato il problema, Facebook ha adottato delle misure per affrontare queste discrepanze... Dall'ultimo aggiornamento dell'app per iOS, il numero di richieste su iOS senza dati referrer è sceso in modo significativo".

Josephson poi conclude sostenendo che il processo tramite il quale Facebook sta cercando di spostare l'attenzione del pubblico da desktop a mobile sta dando i suoi frutti e sta avendo dunque successo. Basta solo che non si dimentichi di noi poveri utenti che usiamo Facebook solo su desktop, va bene il mobile, ma c'è anche chi lo smartphone non ce lo ha (e non intende averlo).

Via | Venture Beat

© Foto Getty Images - Tutti i diritti riservati

  • shares
  • Mail