Vanish, dati per internet che si auto-distruggono

Vanish

Vanish è un progetto dell'università di Washinghton che vorrebbe agevolare la rimozione dei dati personali da internet. Il concetto è semplice: condividere informazioni col mondo intero può costituire un grosso problema. L'esempio più efficace riguarda le fotografie scattate dagli adolescenti alle feste. Quando dovranno trovarsi un lavoro, la reperibilità di quegli scatti potrebbe diventare molto imbarazzante.

Resistere alla tentazione di pubblicare contenuti di dubbio gusto, anche in forma "privata", sui social network è particolarmente difficile. Persino chi controlla minuziosamente ciò che espone alla rete globale potrebbe farsi scappare qualcosa. Vanish propone di risolvere ogni dubbio con la crittografia: revocando la chiave associata ai dati divulgati si ottiene l'auto-distruzione delle informazioni pubblicate con essa.

L'uso di Vanish è più semplice del concetto che sta alla sua base. In pratica la condivisione è gestita dal protocollo Vuze (già utilizzato per il download con BitTorrent) e l'utente si identifica con una chiave personale univoca. Annullando la validità di quest'ultima i dati non "spariscono" fisicamente da internet, ma non risultano più leggibili. Un'ottima idea che però non è in grado di risolvere il problema in toto.

Anzitutto, Vanish presuppone che le informazioni siano trasmesse attraverso di sé. Ciò significa che quanto viene pubblicato su Facebook, Twitter, ecc. non è controllabile. Un limite destinato a escludere la maggioranza degli utenti di internet. La prima applicazione di Vanish riguarda infatti le e-mail grazie a un'estensione dedicata per Thunderbird. Risorsa decisamente lontana dalla quotidianità degli individui.

Vanish propone un'estensione per Firefox che però richiede particolari abilità per essere installata. È distribuito il codice sorgente, ma non esiste un plugin già pronto per il browser. L'intero protocollo è sviluppato su Linux ed è quindi accessibile a un numero relativamente esiguo di utenti. Il contrario di quanto Vanish vorrebbe realizzare. Insomma, l'idea è buona, eppure faticherà tantissimo ad affermarsi.

I problemi di Vanish sono diversi. Non è chiaro se e come si possano preservare alcune delle informazioni distribuite con la stessa chiave. Cancellandola, tutto ciò che è stato condiviso non sarà più accessibile... non soltanto i dati "incriminati".Se social network come Facebook non abbracceranno Vanish, il sistema si dimostrerà inutile. Solo superando questi ostacoli la soluzione sarà davvero appetibile.

Via | ZDNet

  • shares
  • Mail
2 commenti Aggiorna
Ordina: