Dropbox acquisisce la startup CloudOn

Dropbox potenzierà la gestione dei documenti grazie al nuovo acquisto, la startup israeliana CloudOn.

cloudon dropbox

Dropbox continua a espandersi anche a suon di acquisizioni. Dopo aver riccamente riempito il carrello della spesa nel 2014, a poche settimane dall’inizio del nuovo anno Dropbox si è già portato a casa una nuova startup, CloudOn, sviluppatrice dell’omonimo servizio per la produttività su smartphone e tablet.

L’azienda, fondata a Herzliya in Israele, è stata acquisita in toto da Dropbox, che ora darà lavoro anche ai 30 dipendenti che negli ultimi mesi hanno sviluppato applicazioni per CloudOn.

Per Dropbox questa è l’acquisizione più ricca in termini di personale, ma il lavoro svolto da CloudOn si rivelerà di fondamentale importanza per l’azienda di San Francisco. Oltre 9 milioni di utenti in questi ultimi tre anni hanno visualizzato e modificato più di 90 milioni di documenti utilizzando l’app di CloudOn.

E’ evidente che Dropbox vorrà integrare quel lavoro nelle proprie applicazioni, permettendo così agli utenti di gestire i propri documenti salvati nel cloud - che si tratti di Word, Excel o PowerPoint poco importa - in modo fluido e sicuro, come accade già coi servizi della concorrenza.

Se siete utenti di CloudOn, ecco la brutta notizia: da oggi non saranno più accettati nuovi utenti e dal prossimo 15 marzo l’applicazione verrà chiusa. Tutti gli utenti riceveranno quanto prima via email tutte le informazioni necessarie per una transizione il meno dolorosa possibile.

Via | CloudOn

  • shares
  • Mail