Twitter: hackerati gli account del New York Post e dell'UPI con il Papa che annuncia la Terza Guerra Mondiale

Nella giornata di ieri sono stati hackerati gli account Twitter del New York Post e dell'United Press International. I tweet sono stati rimossi, ma ecco cosa è successo nelle scorse ore.

Hackerati nelle scorse ore gli account Twitter del New York Post e dell'United Press International. Purtroppo non posso mostrarvi direttamente i tweet incriminati perché sono stati prontamente rimossi, però se andate sul link di Mashable che trovate in fondo alla pagina potete vedere gli screenshot fatti prima della rimozione. Tuttavia possiamo andare a scoprire cosa sia successo. Tutto inizia nel pomeriggio di venerdì quando alcuni strani tweet sono comparsi sull'account Twitter del New York Post e dell'United Press International. Sul New York Post si parlava dell'inizio di una guerra sul mare fra Stati Uniti e Cina, mentre l'United Press International mostrava un tweet dove Papa Francesco annunciava l'inizio della Terza Guerra Mondiale.

Su Twitter hackerati gli account del New York Post e dell'United Press International


Twitter account UPI

Non posso mostrarvi i tweet rimossi, ma nella foto potete vedere il tweet nel quale l'account Twitter dell'UPI spiega che c'è stato un atto di hackeraggio. Partiamo dai tweet del New York Post, qui si leggeva: "BREAKING: missile anti-nave cinese sparato contro la USS George Washington", seguito da "JUST IN: Xi Jinping: Obama condannato dall'asse asiatico, ha obbligato la Cina a proteggere i suoi interessi con mezzi armati" e ancora "USS George Washington danneggiata, la nave americana ha ingaggiato un combattimento contro la Cina nel mare cinese meridionale".

Ovviamente nessuna di queste affermazioni è vera, si tratta dei tweet postati dagli hacker, tweet fra l'altro rimossi subito dal New York Post. Poco dopo ecco che sull'account Twitter dell'United Press International compare un tweet con la foto del Papa Francesco con su scritto: "La Terza Guerra Mondiale è cominciata", seguito poi da un altro tweet che diceva che il CEO della Bank of America invitatava tutti alla calma. Anche l'UPI ha subito cancellato il post non appena si è accorto della violazione.

Poco dopo, Michael Gray del Post, ha subito postato un tweet nel quale ammetteva la violazione dell'account:

A seguito di questo è poi arrivato il tweet dell'UPI che vedete nella foto, nel quale viene detto che l'account è stato hackerato e che la Terza Guerra Mondiale per fortuna non è cominciata:

A ribadire il concetto ci ha poi pensato anche l'account Twitter di UPI US News:

e

Tutto questo accade a poca distanza da un altro grave atto di hackeraggio, quello perpetrato ai danni degli account Twitter e YouTube dello United States Central Command.

Via | Mashable

Foto | Screenshot dall'account Twitter dell'UPI

  • shares
  • Mail