Spotify chiude completamente a Google Cast for Audio

Spotify non ha alcuna intenzione di collaborare con Google per Cast for Audio

spotify

Tutti conosciamo Spotify e tutti possiamo ben immaginare quanto potrà essere utile a Google Cast for Audio, servizio che il colosso di Mountain View aveva già offerto, seppur con un nome diverso, su Chromecast e che oggi è compatibile soltanto con alcuni speaker di nuova generazione: il massimo della selezione a livello hardware, insomma, per una novità che in molti non si aspettavano. Comunque Google l'ha annunciata e qui ne trovare una presentazione davvero interessante.

Spotify forse ha fiutato l'importanza del servizio, e quindi ha deciso di chiudere completamente le porte all'azienda: qualcuno di voi saprà senz'altro, infatti, che Spotify è già al lavoro su una tecnologia proprietaria che si chiama Spotify Connect e che funziona esattamente come Google Cast for Audio (qui ne trovate una presentazione dettagliata e quindi utile per comparare i due tipi di servizio, nonostante quello di Google sia ancora agli inizi). Proprio per questo motivo, l'azienda non ha alcuna intenzione di supportare Google, e anzi: l'arrivo di Cast for Audio funzionerà senz'altro da incentivo per muoversi velocemente.

Approfondisci: Spotify dovrebbe organizzare concerti ed eventi musicali pensando agli anziani

Spotify Connect, insomma, sarà un competitor di Google Cast for Audio, che potrà essere usato, dunque, o con Google Play Music o con altri servizi compatibili: una notizia non molto negativa, sinceramente, perché è anche bene che l'azienda di Mountain View non domini pure in questo settore.

Via | Pocket-lint.com

  • shares
  • Mail
1 commenti Aggiorna
Ordina: