Yahoo continua a crescere e fagocitare le quote di Google

Yahoo guadagna su Google per il secondo mese di fila. L'arcano segreto è il patto con Firefox: insufficiente per far traballare la supremazia di Mountain View, ma ottimo per incutere i primi timori.

yahoo

Aggiornamento 3 febbraio 2015
A leggere questo genere di notizie si ha proprio l’impressione che l’inferno si stia congelando: Yahoo sta guadagnando sempre più terreno su Google, anzi, considerato che l’altro motore di ricerca popolare, Bing, resta uguale a se stesso, potremmo dire che Yahoo sta fagocitando proprio il mercato del search engine n°1.

Google in gennaio è sceso sotto al 75% del mercato per la prima volta da 5 anni a questa parte, ed è il secondo mese di fila che Yahoo è in salita. A cosa dobbiamo questa vittoria continuata? Beh, fino a fine novembre Google era ancora il motore di ricerca di default di Mozilla Firefox, ma ora le cose sono cambiate e Yahoo lo ha sostituito.

Firefox non è più il re dei browser, tuttavia continua a comandare una buona parte del mercato dei browser. La mossa ha fatto sufficientemente paura a Google da indurlo a creare il filmato che vedete qui sotto: come tornare su Google usando Firefox.

Il business di Google si basa sulla pubblicità. Quello che Yahoo sta “mangiando” è proprio il core business di questa megacorp, un mercato che non fa notizia, che non interessa a nessuno, mentre Google riempie le prime pagine dei giornali parlando di auto che si guidano da sole e di mandare internet su Marte. Il disinteresse svanisce come neve al sole, però, quando la contrazione della percentuale di mercato va a colpire il portafogli degli azionisti.

C’è già chi parla di un “tradimento” da parte di Apple a favore di Yahoo con il suo Safari, per il momento basato su Google. Questo farebbe davvero del male a Mountain View. Sempre in senso relativo: Google non va da nessuna parte e resterà al top per molto, molto tempo anche nella peggiore delle ipotesi.

Intanto il vantaggio creato da questo successo è sicuramente tutto vento in poppa per Marissa Mayer, aspramente contestata per alcune strane idiosincrasie e scelte bizzarre operate nel tentativo di riportare in vita Yahoo. E gli dei del traffico internet sanno che Yahoo ha bisogno di tutto l’aiuto possibile.

Foto | CC Flickr
Via | Venture Beat

Google perde terreno negli Stati Uniti, Yahoo! continua a crescere


google vs yahoo dicembre 2014

Contenuti 9 gennaio 2015
La nuova partnership tra Yahoo! e Firefox sembra aver cominciato a dare i primi frutti. Secondo i dati diffusi da StatCounter il motore di ricerca di Yahoo! ha iniziato a guadagnare terreno negli Stati Uniti a discapito di quel colosso di Google, che tra novembre e dicembre 2014 ha visto scendere la propria quota di mercato al 75,2%, meno due punti percentuale rispetto al mese precedente e ben quattro se si prende in considerazione lo stesso periodo nel 2013.

Yahoo!, invece, ha fatto un balzo in avanti, passando dal 7,4% al 10,4% di dicembre 2014. Per l’azienda di Sunnyvale del più importante risultato ottenuto nella ricerca dal 2009 e anche per Google si tratta di un calo record se si considerano gli ultimi anni.

Tra i due motori di ricerca, sempre in fatto di quote di mercato, c’è ancora un abisso, ma il lento e costante calo di Google dovrebbe far drizzare le antenne in quel di Mountain View. Aodhan Cullen, CEO di StatCounter, ha così commentato i nuovi dati:

La mossa di Mozilla ha avuto senza dubbio un impatto nella ricerca USA. Ora resta da capire se gli utenti di Firefox decideranno di tornare a usare Google.

Yahoo! e Google hanno preferito non rilasciare dichiarazioni al riguardo, ma siamo certi che Marissa Mayer starà già gongolando un po’, pensando a come continuare a conquistare il mercato, mentre a Google possono continuare a dormire sonni tranquilli.

Via | Bloomberg

  • shares
  • Mail