11 persone che hanno usato Facebook in maniera insolita nel 2014

Che ne dite se oggi andiamo a vedere 11 persone che nel corso del 2014 hanno usato Facebook in maniera insolita e brillante?

Facebook non serve solo per pubblicare foto di gattini, bambini, piedi, cibo e per lamentarsi della politica. Ci sono undici persone che hanno utilizzato Facebook in maniera insolita e alternativa nel corso del 2014, ottenendo risultati sorprendenti. In linea molto generale si può dire che abbiano usato Facebook per fare amicizia, mettersi in contatto, incontrare nuove persone, realizzare sogni, condividere obiettivi, solo che hanno ottenuto dei risultati non convenzionali e assai stimolanti. Ecco perché allora oggi andiamo a vedere queste undici persone, sottolineando in particolar modo come hanno usato Facebook e quali risultati abbiano ottenuto.

Come usare Facebook in maniera insolita


Facebook utente

Eccole le undici persone che hanno utilizzato Facebook in maniera alternativa nel corso del 2014:


  1. La madre della bimba di tre anni Rylee Taylor, come molte altre madri, ha postato una foto della piccina su Facebook. Ecco che tramite la foto, che ha destato la preoccupazione dei suoi amici, alla bambina è stata diagnosticata una rara malattia agli occhi
  2. La giovane Katheryn venne abbandonata nel bagno di un Burger King nel corso del 1986. Ecco che allora nel tentativo di ritrovare la sua madre biologica ha postato un appello su Facebook e nel giro di qualche giorno madre e figlia si sono ritrovate, riunendosi dopo tanti anni
  3. Patsy Sunton spedisce per errore un messaggio su Facebook a John Neeley pensando che fosse un suo ex compagno di classe. Ma si trattava di un omonimia, John non era quel suo compagno, solo che i due si sono conosciuti su Facebook e alla fine si sono innamorati
  4. Kristina Chesterman venne uccisa da un ubriaco al volante. La sua lista di cose da fare nella vita è diventata virale dopo che i genitori l'hanno postata su un gruppo di Facebook in memoria della figlia: adessola famiglia, gli amici e anche persone sconosciute in tutto il mondo che sono venute a conoscenza di questa storia stanno cercando piano piano di completare ciò che Kristina non ha avuto il tempo di fare, postando poi le foto sul gruppo in questione
  5. Un giorno l'undicenne Colin dice alla madre che non vuole una festa di compleanno in quanto non ha nessun amico. Colin fa fatica a fare amicizia in quanto soffre di un disturbo simile alla sindrome di Asperger. Ecco che allora la madre di Colin ha creato una Pagina su Facebook, Colin's Friends nella speranza che altri utenti si iscrivessero per mandare gli auguri di Buon Compleanno a Colin. La pagina ha così ricevuto 2 milioni di Mi piace
  6. Jamie Goodwin ha deciso di creare una Pagina su Facebook per aiutare a documentare la sua perdita di peso, ispirando così altre seimila persone a seguirla su questo difficile percorso
  7. Ispirato da un post trovato su Facebook, Ryan Lee Cox ha creato un gruppo per radunare gente per comprare i pasti scolastici per quei bambini che non possono permetterseli
  8. Il Marine Barbie Ritzco ha deciso di non affrontare la chirurgia estetica dopo la sua battaglia contro il tumore al seno. E ha deciso di postare le sue foto su Facebook, foto che sono diventate virali
  9. Rowan Coash, un sergente della US Air Force, stava viaggiando verso San Antonio, Texas, quando la sua auto si ruppe a Price, Utah. Chiamò così un'amica la quale subito posta sulla sua Timeline il seguente messaggio "Chiunque si trovi là fuori vicino a Price, Utah e stia usando Facebook è pronto ad aiutare un soldato?". Ecco che la gente è accorsa in massa per aiutare lo sfortunato sergente
  10. La sedicenne Madison Zavala ha creato un gruppo su Facebook per incoraggiare le persone a donare giocattoli ai bambini che hanno vissuto esperienze traumatiche
  11. Attraverso Facebook, due corridori del Regno Unito hanno istituito una gara di solidarietà attraverso gli Stati Uniti per aiutare le persone colpite dall'attentato di Boston del 2013

Via | Business Insider

Foto | All You Magazine

  • shares
  • Mail