Twitter: il co-fondatore Evan Williams dice che è psicologicamente nocivo seguire le news

Curiosa dichiarazione da parte di Evan Williams, co-fondatore di Twitter: secondo lui è psicologicamente nocivo seguire le news sul social network.

Bizzarra affermazione da parte di Evan Williams, uno dei due co-fondatori di Twitter: a quanto pare secondo lui per gli utenti è psicologicamente nocivo seguire le news su Twitter. Durante un'intervista con Jeff Bercovici per Inc., ecco che Williams ha sì ammesso che Twitter è essenzialmente una piattaforma dedicata alle notizie, ma che non per questo bisogna per forza trascorrere troppo tempo a leggere e guardare tali news. Anzi, rincara la dose sostenendo che non sia neanche un bene per noi. Per quanto riguarda le news, si è così espresso: "La stragrande maggioranza di esse non è utile alle persone e possono essere addirittura nocive".

Troppe news fanno male? Per Evan Williams di Twitter sembra di sì


Evan Williams Twitter

Tutto inizia quando durante l'intervista Bercovici parla delle critiche espresse in precedenza da Williams in merito all'ecosistema delle news online, soprattutto in riferimento al tipo di storie che vengono premiate. Bercovici chiede se sia vero quello che sta dicendo, ovvero che il mondo dei social media non ha bisogno di ulteriori notizie, semmai ha bisogno di più scrittura. Williams risponde affermativamente, "Twitter è essenzialmente un servizio dedito alle notizie e le news sono importanti per la società, ma personalmente io non voglio trascorrere la maggior parte del mio tempo a leggere news. Per me altri tipi di contenuti hanno decisamente più valore e penso anche per la maggior parte delle persone. Esiste un bisogno naturale di sapere cosa stia succedendo. E' biologico e sociale: Cosa c'è di nuovo? Di cosa stanno parlando tutti? Che cos'è questa cosa? La stragrande maggioranza di queste informazioni non è utile alle persone e può essere addirittura dannoso e questo è bene sottolinearlo".

A questo punto Bercovici pone una domanda logica: il termine nocivo si riferisce al fatto che queste news possono essere fuorvianti per le persone o perché potrebbero essere utilizzate per scopi migliori? Anche qui Evan Williams ha la risposta pronta: "Si creano ansie che non hanno sbocco. E' psicologicamente dannosi. I telegiornali sono l'epitome di questo. Il loro obiettivo è quello di rilanciare l'ansia abbastanza da far sì che le persone si sintonizzino su di essa. Non è certo quello di informare o rendere la società più intelligente. Questo ci induce ad avere paure irrazionali su cose che sono estremamente improbabili e li mette in evidenza al posto di sottolineare le cose normali. E questo è estremamente dannoso".

Che ne dite? Nella visione di Evan Williams c'è effettivamente qualcosa su cui riflettere, ovvero il modo in cui talvolta nei mass media vengono date certe notizie: la tecnica dell'allarmismo vuol veramente dire dare le notizie o vuol solo dire avere uno share (o clic o Mi piace o affini se parliamo delle testate online) maggiore?

Via | Business Insider

© Foto Getty Images - Tutti i diritti riservati

  • shares
  • Mail