Vessel diventerà il nuovo avversario di YouTube?

YouTube potrebbe avere a breve un nuovo, pericoloso rivale: ecco a voi Vessel. Il quale, fra l'altro, pagherebbe anche di più gli autori dei video.

Vessel

Il prossimo grande rivale di YouTube potrebbe chiamarsi Vessel. Che cos'è Vessel? Beh, è una nuova piattaforma di video online, da poco presentata dall'ex CEO di Hulu e realizzata per l'appunto da Jason Kilar e Richard Tom, ex membri dello staff di Hulu. Come è facile intuire, YouTube sarà il suo rivale più diretto e per cercare di sfondare nel difficile panorama dei servizi video online ecco che Vessel ha già annunciato che pagherà di più coloro che creeranno dei video. Vessel avrà un servizio di abbonamento mensile a 3 dollari al mese, quasi 2.50 euro con video esclusivi.

Vessel ce la farà a superare YouTube?

Diciamo che la vedo difficile come impresa, YouTube vanta uno zoccolo duro di utenti affezionati che difficilmente si faranno convincere ad andare su altre piattaforme, tuttavia Vessel ha tutti i diritti di cimentarsi in questa sfida. A quanto sembra, i contenuti proposti da Vessel avranno un'esclusiva temporale di minimo 72 ore, anche se saranno i creatori di contenuti a stabilire la durata della finestra.

Pare che ci siano già alcuni YouTuber celebri che hanno aderito alla piattaforma, fra loro ricordiamo Marcus Butler, Ingrid Nilsene e Shane Dawson, mentre è stata stabilita una partnership con netwoek del calibro di A&E, Tastemade e Machinima. Persino i video musicali di Warner Music Group saranno su Vessel. Per quanto riguarda il ritorno economico da parte degli YouTuber, ecco che dovrebbero ricevere il 60% degli introiti provenienti dagli abbonamenti e il 70% di quelli ottenuti tramite la pubblicità.

Questo perché oltre al servizio in abbonamento, ci saranno anche video pubblicitari e una versione free, gratuita, ma che non consentirà di vedere i video in anteprima. Il che mi fa esclamare: pazienza, li guardo quando finisce la finestra di esclusività e risparmio 2.50 euro al mese. Diciamo che le mire di Vessel sono abbastanza chiare: soffiare da sotto il naso a YouTube gli YouTuber più celebri garantendo loro maggiori introiti... non so perché mi sono improvvisamente venuti in mente gli 80 euro di Renzi, ogni tanto mi capita di avere strane associazioni mentali. Non affannatevi ancora a cercare Vessel, perché la piattaforma non è ancora attiva, ma il debutto è previsto per il prossimo anno: al momento si sta cercando di avere una buona base di video per attirare più utenti.

Via | The Guardian

Foto | Screenshot da Vessel.com

  • shares
  • Mail
2 commenti Aggiorna
Ordina: