Windows 10, Microsoft migliora il supporto a Cortana

L’ultima build di Windows 10 conferma che Cortana potrà essere attivata vocalmente, proprio come accade su Windows Phone.

Cortana, l’assistente vocale di Microsoft, sarà profondamente integrato in Windows 10. Mentre Apple tarda a portare Siri su Mac OS X, l’azienda di Redmond sta compiendo passi da gigante e l’ultima versione di Windows 10 trapelata online, la build 9901, conferma l’ottimo lavoro fatto da Microsoft fino a questo punto.

Rispetto a quanto mostrato dai leak di qualche settimana fa, nell’ultima build Cortana si presenta in una veste rivista e migliorata, più reattiva che mai e pronta a rispondere anche al comando vocale “Hey Cortana”, evitando all’utente di dover mettere mano al PC per dare comandi, trovare informazioni e fissare appuntamenti.

NeoWin, che ha avuto modo di provare la nuova build, conferma che l’attivazione vocale di Cortana è disabilitata di default, ma può essere abilitata e disabilitata in un semplice click o tap nelle impostazioni, così come si può decidere che Cortana potrà chiamarci per nome e se potrà accedere alle informazioni contenute nei nostri messaggi di posta elettronica, esattamente come accade su Windows Phone.

Microsoft non ha ancora annunciato ufficialmente l’arrivo di Cortana su Windows 10, ma ormai che la sua presenza è ben nota aspettiamoci pure una parte dedicata all’assistente vocale di Redmond nel prossimo evento dedicato all’ultimo sistema operativo dell’azienda, quello in programma per il 21 gennaio prossimo.

Cortana-Windows

Via | NeoWin

  • shares
  • Mail