Tim Cook personaggio dell'anno per Financial Times

Ecco perché Financial Times ha scelto Tim Cook come personaggio dell'anno

tim cook

Tim Cook è stato eletto personaggio dell'anno da Financial Times: un riconoscimento senz'altro meritato, visto che l'attuale CEO di Apple sembra aver superato il biennio vissuto all'ombra dell'ancora amato Steve Jobs, per impegnarsi in progetti che, seppur criticatissimi, hanno sortito l'effetto sperato; chi segue Apple sa bene, per esempio, che gli ultimi due iPhone sono stati un successo. Ma non è finita qui.

Financial Times, infatti, ha preso in considerazione non soltanto gli obiettivi raggiunti in ambito business, ma anche i traguardi tagliati in molti altri ambiti: se è vero che il valore per azione dell'azienda è salito del 50%, grazie a Apple Watch, iPad Air, l'acquisizione di Beats e al lancio degli ultimi due iPhone, è anche vero che Tim Cook ha fatto parlare positivamente di sé per il suo impegno a favore dei diritti civili, per il suo coming-out e, restando in ambito tecnologico, per la difesa della privacy degli utenti e l'opposizione a qualsiasi intromissione governativa dopo lo scandalo NSA.

Il titolo di personaggio dell'anno, insomma, è davvero meritato per Tim Cook, e se quanto detto non vi dovesse bastare, sappiate che l'intervento del CEO di Apple si è fatto sentire anche in molti altri ambiti: pensate ai progetti per il rispetto ambientale e l'abbandono graduale dei combustibili fossili a favore delle energie rinnovabili. Ne saranno contente Samsung e Google...

Via | Apple Insider

  • shares
  • Mail