Here di Nokia: come funziona la nuova alternativa a Google Maps?

Che ne dite se oggi andiamo a vedere come funziona Here di Nokia, la nuova alternativa a Google Maps? Vediamo che cos'è e come funziona.

Stanchi del solito Google Maps? Che ne dite allora di provare Here della Nokia? Si tratta di una sorta di rivale di Google Maps, disponibile sia sul web che sul Google Play Store per Android. I nostri amici di Mobileblog hanno approfondito la questione relativa ai device Android, così abbiamo deciso di provare la versione web per vedere se effettivamente sia una valida alternativa a Google Maps. Diciamo che il suo pregio maggiore, nella versione mobile almeno, è che si può impostare affinché sia possibile usarlo offline (dovete avere abbastanza spazio sullo smartphone). Il che vuol dire che funziona anche dove non c'è campo, non lasciandovi in mezzo al nulla quando non c'è una connessione stabile. Il che già rende adorabile Here.com secondo me.

Come funziona Here?


Here

La versione web di Here


Grazie ad aggiornamenti progressivi, Here sta crescendo sempre di più e gli utenti Android sembrano apprezzarlo particolarmente. Fra le ultime funzioni inserite e migliorate ricordiamo la gestione delle mappe online, la navigazione a piedi con anche gli orari dei mezzi pubblici e l'integrazione con Glympse per la vostra geolocalizzazione. Inoltre potrete tenere controllata la situazione del traffico, potete esplorare i punti di interesse nelle vicinanze, usare la funzionalità Jam Factor per studiare il traffico in aree localizzate, una funzione di ricerca per categoria (con il quale cercare dai bar ai parcheggi) e ci sono immagini più grandi dei luoghi, presi da TripAdvisor, Foursquare e Expedia.

Se volete provare Here su mobile dovete andare sul Google Play Store, qui trovate ancora la versione beta, però visto e considerato che un milione e più di utenti l'hanno scaricata, vuol dire che come app deve essere valida. Ma non è della versione mobile che vogliamo parlare oggi, bensì di quella via web. Andando su Here sul web leggiamo subito in alto che il sito utilizza cookie. Dopo questa notizia, diamo uno sguardo alla grafica: a sinistra troviamo un box che contiene diverse opzioni. In alto abbiamo Luoghi, Raccolte e Traffico: il primo ci mostra alcuni dei luoghi nelle vicinanze, fondamentalmente a me mostra dei ristoranti; Raccolte indica le liste di posti che mi piacciono di più e che ho precedentemente salvato sulla piattaforma; Traffico ci indica il livello di traffico nella nostra zona, sempre qui troviamo la funzione Jam Factor. Diciamo che dal punto di vista prettamente grafico ricorda molto Google Maps: sulla base foto della mappa, a sinistra box per il tragitto, in basso a destra freccette per ingrandire e rimpicciolire la mappa.

Ovviamente per utilizzare appieno il sito sarebbe meglio iscriversi: per esempio per creare le Raccolte dobbiamo iscriverci, se non lo abbiamo fatto appena clicchiamo su Raccolte ci viene chiesto di farlo. Nel box in questione, al di sotto di Luoghi, Raccolte e Traffico troviamo la sezione dove cercare luoghi, indirizzi e località. Ancora al di sotto vediamo una foto del tempo della città prescelta, ancora al di sotto troviamo il box con la geolocalizzazione attuale a sinistra, mentre a destra gentilmente Here ci dice la temperatura e il tempo.

Accanto a Cerca luoghi, indirizzi e località c'è una freccetta: cliccateci sopra. Si apre il box che ci permetterà di studiare il tragitto. Qui selezionerò il punto di partenza (ovviamente il programma tiene in memoria e vi suggerisce le città o località che avete già cercato), il punto di arrivo e poi deciderò se effettuare il tragitto in auto, con i mezzi pubblici o a piedi. Mi viene anche chiesto se inserire una tappa intermedia (il + che trovate al centro), mentre a destra c'è la freccia per tracciare il ritorno (inverte in pratica la partenza con l'arrivo).

Quando effettuate il tragitto, si apre un box con altre opzioni: potete cliccare l'orario e la data di partenza, mentre se andate su Opzioni troverete altre opzioni per personalizzare il tipo di viaggio: Gallerie, Non asfaltate, Strade a pedaggio, Traghetti, Autostrade e Treni navetta. Inoltre qui vi verrà data la possibilità di passare da miglia a chilometri e viceversa. Nella parte bassa del box vi Here ti indica tre possibili tragitti, il primo è il Migliore e viene indicato in verde. Se cliccate sopra un tragitto vi vengono indicati i dettagli del tragitto (un po' come su Google Maps).

Guardate adesso in alto a destra: se cliccate sul pulsante con tre linee orizzontali troverete diverse informazioni e utility di Here: da qui potete scaricare l'app per Android o andare in Impostazioni per settare la lingua, le unità di misura e per cancellare tutta la cronologia di ricerca. Per ingrandire e rimpicciolire la mappa dovete usare i pulsanti più e meno che trovate in basso a destra, mentre se cliccate sul cerchietto al di sopra comunicherete la vostra posizione a Here.

Diciamo che rispetto a un Google Maps alcune delle vie più piccole e nuove non ci sono ancora. Inoltre alcune strade e dettagli di incroci sono decisamente più precisi su Google Maps rispetto a Here, mentre per contro Here vanta i numeri civici sulla mappa ad alto ingrandimento. Anche per quanto riguarda negozi e strutture segnalati direttamente sulla mappa, al momento Google Maps è decisamente più aggiornato, ma dobbiamo dare il tempo a Here di crescere. In realtà mentre controllavo la mia via, mi sono resa conto che su Here non c'è e su Google Maps hanno sbagliato il nome. Dai, andiamo a fare la segnalazione del problema e speriamo che Google Maps risolva il problema (e che Here prima o poi ci inserisca).

Via | Screenshot da Here.com

  • shares
  • Mail