YouTube ora ti avvisa se la musica che hai messo è protetta dal copyright

Niente più video muti o ad improvvisi: ora YouTube ti spiega esattamente cosa succederà se userai una colonna sonora che risulta protetta da diritti di autore.

boom-clap

Per anni un problema fastidiosissimo di YouTube è stato quello dei trabocchetti del copyright per le musiche. Video che se ne stavano in pace, senza dare fastidio a nessuno e riproducendo contenuti di scarso interesse per la vasta maggioranza del pubblico venivano ammutoliti senza appello, senza pietà e senza troppe spiegazioni.

Un utente intento ad uploadare i propri video non sapeva se sarebbe stato colpito da questa spada di Damocle oppure no. Da oggi il problema è fondamentalmente risolto: bontà loro, gli sviluppatori di YouTube hanno inserito una nuova variabile nell’algoritmo del Content ID System (il meccanismo che intercetta le canzoni) affinché riconosca i brani da noi usati come colonna sonora anche PRIMA di pubblicare il contenuto. E una volta riconosciuti - o meno - ci comunica quale sarà il loro destino.

Le Major discografiche intelligenti inseriscono pubblicità e ad per ripagarsi del nostro uso della musica, cosa che comunque potrebbe impedire all’autore di guadagnare con la pubblicità da un video, per inciso, mentre quelle con dirigenti che faticano a ricordarsi come ci si allaccia le scarpe continuano a disattivare i brani da loro protetti (ammutolendo o addirittura bloccando il video), e in ciascuno di questi casi il sito ci farà sapere cosa è destinato ad accadere.

Per avere questa previsione è sufficiente fare una ricerca nella Audio Library di YouTube, dove si trova anche una collezione di tracce senza royalties offerte dal sito stesso.

Certo, sarebbe ancora più furbo se proprietari dei diritti d’autore e autore del contenuto uploadato potessero condividere le entrate pubblicitarie, ma questa forse è fantascienza.

Via | Techcrunch

  • shares
  • Mail