Come usare Facebook per vincere la guerra dell'e-commerce di questo Natale 2014

Ecco qualche consiglio per chi si occupa di marketing su come usare Facebook e i social network per vincere la guerra dell'e-commerce in questo Natale 2014.

L'e-commerce è il vero must di questo Natale 2014. Però qualcuno sostiene è che il 95% dei brand meriterebbero di vedere del carbone nelle calze e questo perché non hanno ottimizzato l'opportunità che i social network in generale e Facebook in particolare avevano in serbo per loro. Il problema è che, pur investendo parecchio nei social network, molte aziende non hanno ancora capito come utilizzare efficacemente questi canali per guidare le vendite. Di sicuro gli utenti non vogliono essere usati come fonte di pubblicità sui social network, vogliono però che il loro prodotto preferito sia a portata di mano digitale.

Natale 2014: come valorizzare l'e-commerce su Facebook e i social network?


Facebook Natale

Ecco sei cose che le aziende dovrebbero fare per incrementare l'e-commerce utilizzando Facebook e i social network:


  1. Cosa deve essere condiviso? Il primo passo è identificare ciò che gli utenti vogliono e quali siano i prodotti che già stanno condividendo sui social network. Si penserebbe che le condivisioni di questo genere siano tantissime, in realtà pare che la maggior parte delle volte ci si concentri su un numero ristretto di prodotti
  2. I prodotti condivisi vengono veramente acquistati? Secondo passo è capire se i prodotti che vengono condivisi vengono poi anche effettivamente acquistati. Spesso le aziende ignorano un semplice fatto: io utente vedo il prodotto, mi interessa, ma in quel momento non voglio o non posso comprarlo, ma non è detto che non lo faccia in un secondo momento, anzi, molto spesso è così. Quindi le aziende devono assicurarsi di seguire tutto il ciclo di vita dell'acquirente sui social network
  3. Bisogna incoraggiare e premiare la condivisione: il terzo passo dopo aver identificato i prodotti più gettonati è quello di stimolare e premiare la condivisione, in modo che questi prodotti vengano ulteriormente condivisi. Per esempio si possono riservare sconti o promozioni speciali per i clienti che condividono di più
  4. Le stesse aziende devono condividere: quando vengono individuati i prodotti di punta, non bisogna attendere che a condividerli siano solamente gli utenti, anche le aziende devono darsi da fare. Già si sa che questo particolare prodotto rende bene nelle mani degli utenti dei social network, quindi create delle belle immagini da condividere su Facebook in modo che siano le foto stesse a vendere il prodotto per voi
  5. Incoraggiare le condivisioni: il passaparola storicamente è uno dei fattori più incisivi nella fase di acquisto di un prodotto. Ecco che allora bisogna incoraggiarlo anche in versione social network, cercando di empatizzare con gli utenti, facendo ridere o piangere gli utenti grazie agli annunci. Personalmente trovo molto carine le campagne promozionali divertenti e buffe, quelle che fanno ridere e che potenzialmente possono diventare rapidamente virali
  6. Pubblicare gli annunci pubblicitari sui social network in maniera intelligente: non bisogna lanciare a casaccio gli annunci pubblicitari, ma bisogna indirizzarli verso un pubblico mirato, quello maggiormente interessato ai vostri prodotti. Se per esempio si pubblicizza un prodotto che sfrutta l'immagine dei One Direction, difficilmente questo prodotto potrà interessare un pubblico over 40, più probabile che si ottengano buoni riscontri mirando agli adolescenti. Da sempre Facebook ha dimostrato che gli annunci pubblicitari mirati verso un pubblico veramente interessato al prodotto hanno una percentuale di acquisto maggiore del 10%. Ci credo: è inutile che su Facebook mi arrivino pubblicità di ricambi auto, che me ne faccio? Più probabile che io venga invogliata ad acquistare gadget a tema Game of Thrones o Doctor Who

Via | The Next Web

Foto | stoneysteiner

  • shares
  • Mail