Su Facebook AMC si scusa per lo spoiler su The Walking Dead

Facebook si dimostra uno strumento utile anche per le pubbliche scuse: la AMC con un post su Facebook si è scusata per lo spoiler inerente la puntata di mid-season di The Walking Dead. Vediamo cosa è successo.

Ok, lo dico da subito: spoiler a manetta da qui in poi, quindi se non avete ancora vista l'ottava puntata della quinta stagione di The Walking Dead, quella di mid-season, non continuate a leggere. Se decidete di leggere lo stesso, nonostante gli SPOILER, non venite poi a lamentarvi nei Commenti, avevate solo da non leggere: utenti avvisati, mezzo salvati. Dunque, la storia è questa: tramite un post su Facebook la AMC si è scusata pubblicamente per il colossale e gigantesco spoiler inerente proprio la puntata di mid-season di The Walking Dead 5. Tutto colpa di una certa foto.

Le pubbliche scuse di AMC per lo spoiler su The Walking Dead


The Walking Dead Daryl Beth

Diciamo che è capitato a tutti di spoilerare qualcosa su un telefilm, film o libro a un nostro amico: magari si pensa che l'abbia già visto/letto, che ormai quella notizia sia di dominio pubblico ed ecco che in questo modo una bella amicizia finisce per sempre. Ricordo per esempio un glorioso momento nel quale del tutto inavvertitamente ho spoilerato al cognato l'assassino di Angeli e Demoni di Dan Brown, me lo rinfaccia ancora adesso.

Ma ecco che se a fare la medesima cosa è una rete televisiva per quanto riguarda il suo prodotto di punta, beh, la situazione raggiunge dimensioni epiche. La AMC domenica è riuscita a lanciare uno spoiler terribile per quanto riguarda la puntata di mid-season di The Walking Dead rovinando così la visione a parecchi telespettatori (personalmente gli spoiler mi piacciono, ma c'è anche chi non li sopporta): la AMC ha rivelato pubblicamente il nodo centrale della puntata (onestamente anche l'unico evento eclatante di cotale puntata) con una certa foto dove Daryl portava in braccio il corpo esanime di Beth. Certo, magari Beth stava dormendo, ma tutti hanno capito che quella sarebbe stata la puntata dove Beth moriva (i personaggi di nome Beth hanno la cattiva tendenza a morire sempre, dalla Beth di Piccole Donne alla Beth di The Walking Dead). Il problema è che la puntata era già andata in onda sulla costa orientale, ma non su quella occidentale e qui i fan si sono arrabbiati.

AMC ha così imparato dolorosamente che l'unico modo per superare una gaffe del genere è quella di fare mea culpa e chiedere pubblicamente scusa. E AMC lo ha fatto pubblicando lunedì sulla sua pagina Facebook un post di scuse dove la rete ha espresso il suo enorme rammarico per avere pubblicato la foto di Daryl che portava in braccio il corpo evidentemente defunto di Beth, uccisa nel finale di metà stagione.

Ecco la traduzione del post in questione: "Abbiamo ascoltato i vostri feedback in merito al post di ieri e ci dispiace. Non avevamo nessun intento negativo, abbiamo corso troppo e abbiamo messo su lo spoiler. Per favore, vogliamo che sappiate che stiamo lavorando per garantire che in futuro eventuali spoiler presenti sui feed ufficiali nei social di AMC vengano uccisi prima che possano infettare tutti, di sicuro prima della trasmissione di The Walking Dead sulla costa occidentale. Come sempre, grazie per averci guardato e aspettiamo i vostri commenti. Noi apprezziamo il vostro supporto".

Possiamo ben immaginare il tenore dei commenti in merito allo spoiler su The Walking Dead. Ovviamente l'immagine dello spoiler è stata rimossa non appena la AMC, allertata dai commenti degli utenti, si è resa conto dell'inghippo. L'immagine è stata poi reinserita in un secondo momento dopo che la puntata era andata in onda anche sulla costa occidentale, ma ormai il danno era fatto. Certo, può capitare a tutti, ma soprattutto le emittenti televisive americane devono ricordarsi del gap orario fra la costa orientale e la costa occidentale: anche la costa occidentale ha diritto alle sue sorprese, no?

Ecco il post di scuse di AMC su Facebook:

(function(d, s, id) { var js, fjs = d.getElementsByTagName(s)[0]; if (d.getElementById(id)) return; js = d.createElement(s); js.id = id; js.src = "//connect.facebook.net/it_IT/all.js#xfbml=1"; fjs.parentNode.insertBefore(js, fjs); }(document, 'script', 'facebook-jssdk'));

Via | Mashable

Foto | Desiree Gannaway

  • shares
  • Mail