Kim Dotcom annuncia un nuovo partito per le elezioni negli Stati Uniti

Kim Dotcom prova a portare l'Internet Party negli Stati Uniti e anticipa il coinvolgimento di volti noti dell'industria musicale e cinematografica.

kim-dotcom-internet-pary-US-2015


Kim Dotcom ci riprova con la politica. Dopo il fallimentare esperimento in Nuova Zelanda, lo storico fondatore di Megaupload ha deciso di tentare la stessa strada negli Stati Uniti, ben attento a non ripetere gli errori commessi dall’altra parte dell’oceano.

L’annuncio è stato dato dallo stesso Dotcom con una serie di tweet che ne illustrano i primi dettagli poche ore dopo esser riuscito a evitare il carcere e aver lasciato il tribunale da uomo libero. Almeno per ora.



L’Internet Party US annunciato da Dotcom non lo vedrà coinvolto in prima persona per ovvi motivi. Il cittadino tedesco si trova in Nuova Zelanda e rischia di essere estradato negli Stati Uniti, ma questo non gli impedirà di curare le pubbliche relazioni del partito che, per stessa ammissione del fondatore di Megaupload, sarà fondato e gestito da cittadini statunitensi, tra i quali figureranno anche personalità note del mondo della musica, del cinema e dell’industria di Internet.

Il partito non è ancora stato fondato, ma Dotcom ci crede già tanto al punto da lanciare un avvertimento a Hillary Clinton, possibile candidata alle elezioni presidenziali statunitensi nel 2016.


Come al solito tutti gli aggiornamenti su questo nuovo e ambizioso progetto - chissà come la prenderanno i cittadini statunitensi - saranno pubblicati a tempo debito sul sito ufficiale dell’imprenditore tedesco.

Via | Torrent Freak

  • shares
  • Mail