Google Doodle di oggi: 119° compleanno di Anna Freud

Anna Freud, figlia di Sigmund Freud, fu a sua volta una dei punti di riferimento iniziali della psicoanalisi, ed è definita come la madre della psicologia infantile.

Una raccolta di Google Doodle belli e vari

Anna Freud parlava della propria infanzia in termini prettamente negativi. Si sentiva isolata, tenuta a distanza dalla madre, incapace di formare rapporti con i propri fratelli, in eterna competizione per le attenzioni del padre Sigmund - che non gliene negava, ma che la giudicava un po'contorta, specie dalla rivalità con la sorella Sophie, “più carina”. Eppure Anna “…diventava semplicemente bellissima tramite la propria maliziosa impertinenza” come ebbe modo di scrivere il padre della psicoanalisi al suo amico Wilhelm.

L’infanzia di Anna è importante più di quella di altri: la più giovane figlia di Freud era destinata a diventare la madre stessa del campo della psicoanalisi infantile, e questo come diretta conseguenza di una gioventù travagliata dalle malattie e dalla depressione. Psicanalizzata dal padre tra il 1918 e il 1922, presentò il proprio studio alla Società Psicoanalitica Viennese e ne diventò membro. Negli anni successivi avrebbe continuato a percorrere questa strada, fino alla fine della sua vita.

I suoi contributi sono enormi, e hanno creato un metodo nell’osservazione e nel trattamento dei più piccoli. Anna Freud fu la prima a identificare le differenze tra i disturbi dell’adulto e quelli del bambino, che richiedeva un diverso metodo di valutazione. Scrisse numerosi testi ed articoli su questo campo, indicando per esempio nella repressione, proiezione e identificazione i principali meccanismi di difesa, e nell’assenza di un rapporto con la madre una causa di un ritardo dello sviluppo psichico e fisico del bambino.

Anna Freud morì il 9 ottobre 1982.

Il Google Doodle di oggi, come sempre piuttosto elegante, la celebra come una figura importante: il logo stilizzato del motore di ricerca raffigura il profilo di un bambino e l'interno della sua mente, rappresentato in modo astratto da poligoni colorati.

I migliori Google Doodle recenti in un'unica raccolta

  • shares
  • Mail