I giochi sui social network aiutano le famiglie a stare più vicine

Secondo un recente studio i giochi sui social network aiutano le famiglie a stare più vicine e a mantenersi in contatto.

Finalmente qualcuno scagiona coloro che giocano sui social network. Mi spiego meglio: dopo un'intensa giornata lavorativa al computer, ogni tanto ci sta staccare un po' la spina anche perché se no la testa va in confusione. Quindi magari ti concedi cinque minuti sul tuo gioco preferito e subito piovono le critiche: "Ah, ma allora stai giocando, non lavorando". Ora, spiegare che sono cinque ore filate che stai lavorando e che ti sei preso cinque minuti di pausa non serve a nulla, spiegare che quei cinque minuti al gioco sono l'equivalente di un dipendente d'azienda che si alza e va alla macchinetta del caffè è assolutamente inutile: quei cinque minuti di pausa vanificano tutto il lavoro che avete fatto finora. Ma adesso arriva uno studio in nostro soccorso: pare che i giochi sui social network aiutino le famiglie a stare più vicine e a rimanere in contatto, vediamo come.

Il rapporto fra il social network gaming e le famiglie


Farmville Facebook

Si potrebbe pensare che i continui aggiornamenti di Facebook relativi alla piantagione di Farmville dei nostri membri della famiglia siano fastidiosi (beh, basta disattivarli, no?), tuttavia un recente studio a indagato la questione sotto una luce leggermente diversa. Secondo questa ricerca giocare sui social network è un ottimo modo per le famiglie per tenersi in contatto.

Mia Consalvo e Kelly Boudreau della Technoculture Art and Games Centre alla Concordia University di Montreal hanno cercato di mettere in relazione gli utenti che sono soliti giocare sui social network con i loro legami famigliari. Hanno così scoperto che anche se questi giochi di solito non comportano alcuna comunicazione diretta, possono comunque migliorare le relazioni all'interno di un nucleo famigliare.

Pare che le persone si sentano a proprio agio a connettersi per motivi di gioco con membri della famiglia che non conoscono molto bene o con cui non hanno un rapporto molto stretto, è un ottimo sistema per riprendere i contatti con cugini o parenti lontani. E' molto più facile sfruttare un terreno neutro come i giochi sui social network piuttosto che incontrarsi goffamente di persona lottando perché non si sa di cosa parlare.

Tutto ciò non riguarda solamente i giovani, persone di tutte le età usano regolarmente i giochi sui social network per tenersi in contatto. Boudreau ha così spiegato: "Queste interazioni multi-generazionali dimostrano che i social network sono strumenti utili che aiutano la comunicazione e abbattono le barriere relative all'età". Questo sembra avere anche dei benefici reali: quando i membri di queste famiglie di giocatori si incontrano almeno hanno qualcosa di cui parlare (meglio parlare dei giochi sui social network che non avere argomenti comuni di discussione o, peggio, rivangare vecchie faide e diatribe famigliari). Ecco dunque un consiglio per gli sviluppatori di giochi: bisogna adattare i futuri giochi online per le famiglie. Voi che ne dite? Vi è successo di ritornare in contatto con persone della famiglia che non sentivate da tempo per via dei giochi sui social network?

Via | Shiny Shiny

Foto | mahmut

  • shares
  • Mail