Accordo tra Spotify e Uber: playlist caricate nelle auto a noleggio

La collaborazione tra Spotify e Uber partirà da dieci città mondiali, per poi estendersi.

L'accordo tra Spotify e Uber era nell'aria già da diversi giorni, e alla fine è arrivato davvero: secondo quanto annunciato dalla piattaforma di streaming, i suoi utenti che noleggiano un'auto con conducente potranno ascoltare la loro musica preferita durante il viaggio, trovandola già pronta all'interno della vettura.

L'integrazione tra Spotify e Uber permetterà dunque di entrare in macchina per ritrovarsi già da subito la propria canzone preferita, a partire dal 21 novembre in dieci città: Londra, San Francisco, Los Angeles, New York, Mexico City, Nashville, Singapore, Stoccolma Toronto e Sydney. Il piano è naturalmente quello di estendere la collaborazione tra le due aziende anche in altri mercati, nei quali Spotify e Uber arriveranno nelle settimane a venire.

Per usare il servizio, sarà ovviamente necessario essere in possesso di un account Spotify e uno Uber, collegandoli tramite l'apposita procedura: in fase di prenotazione di un'automobile, quest'ultima dovrà essere abilitata all'uso di Spotify, permettendo così all'utente-viaggiatore di scegliere in prima persona la playlist senza doversi affidare ai gusti musicali del proprio chauffeur.

Ovviamente, gli utenti Spotify dovranno rinunciare a Taylor Swift per i propri viaggi!

spotify-uber

  • shares
  • Mail