Nasce Facebook at Work, il nuovo social network dedicato al mondo del lavoro

Nasce un nuovo sito web in casa Facebook: si chiama Facebook at Work e vuole diventare un competitor di social network come Linkedin e strumenti come Yammer.

Il Finacial Times ha fatto sapere che Facebook sta lavorando ad una nuova piattaforma: questo social network si chiamerà Facebook at Work e sarà tutto dedicato al mondo del lavoro. L'intento è chiaro: forte dei suoi numeri, Facebook cerca di rubare un po' di spazio ad altre realtà come LinkedIn e Yammer, da tempo attive nel campo dei social network del cerca/trova lavoro. Sempre secondo le prime indiscrezioni, questo Facebook at Work sarà estremamente simile al Facebook originale, quindi avrà News Feed e Gruppi, ma permetterà alle persone di avere un profilo personale e un profilo lavorativo separati.

Come funziona Facebook at Work?


Mark Zuckerberg Facebook at Work

Facebook è del tutto intenzionato a dominare incontrastato ogni aspetto del mondo dei social network. Adesso Mark Zuckerberg dirige le sue mire verso il settore lavorativo, partendo da un paio di considerazioni: LinkedIn come piattaforma dedicata al lavoro va molto bene ed è in crescita, mentre strumenti come Yammer e Slack vengono già utilizzati da molte aziende per il social networking interno.

Curiosamente Facebook ha scelto proprio questo momento per dedicarsi ad una piattaforma che si muova nel mondo del social networking lavorativo: sarà utile creare un sito web simile proprio quando tutti i datori di lavoro si scagliano contro l'uso dei social network durante gli orari lavorativi? Certo, se però questi social network fossero utilizzati per migliorare il lavoro e non per chattare con gli amici, programmare la serata o giocare con i giochini allora potrebbero contribuire a migliorare la gestione del lavoro.

Infatti secondo quanto rivelato da fonti vicine a Facbeook: "Facebook sta segretamente lavorando su un nuovo sito web chiamato Facebook at work, che permetterebbe agli utenti di discutere con i colleghi, entrare in contatto con professionisti e collaborare su documenti".

Di sicuro grazie a questa mossa Facebook sta cercando di espandere ulteriormente il proprio bacino di utenza: al momento si attesta sull'1.3 miliardi di utenti attivi mensilmente, però ha sempre bisogno di nuovi utenti per far crescere il suo fatturato quindi è necessario che si rivolga anche ad altri ambiti. Adesso tocca al mondo del lavoro, prima aveva lanciato Slingshot (la versione di Facebook di Snapchat), chi sarà il prossimo? Avremo una versione cinguettante di Facebook?

Via | The Next Web

Foto | Rheta Cloutier

  • shares
  • Mail