µTorrent bannato dai tracker perchè scorretto


µTorrent è un ottimo client BitTorrent, con un problema: è stato bannato da una serie (ancora modestamente estesa) di tracker.

Il problema è una delle più importanti novità della sua ultima major release: il cosiddetto "micro transfer protocol". Si tratta di un sistema con cui è possibile aggirare il problema del congestionamento delle reti, nel corso dei grandi trasferimenti di file che, spesso, avvengono su client BitTorrent. Questo sistema, però, inevitabilmente favorirebbe gli scambi fra utenti di µTorrent, agendo "slealmente" nei confronti di chi utilizzi altri client. Le vecchie versioni di µTorrent sono ancora supportate da tutti i tracker più importanti.

Molte reazioni degli utenti, naturalmente, hanno sostenuto principalmente la libertà di iniziativa di un client di successo, che innova nel suo settore e che non deve essere "imbrigliato" da regole imposte dall'alto (che poi tanto "alto" non è) in un "mercato", tutto sommato, che talmente sregolato sembrerebbe assurdo sottoporre a "cavilli" come questo.

Altri, invece, sostengono che il nuovo protocollo introdotto da µTorrent sia addirittura causa di rallentamenti nell'utilizzo quotidiano del software e che, prima ancora di venire a sapere del ban, lo avevano disabilitato (visto che può essere disabilitato liberamente). Vedremo come si regoleranno gli sviluppatori. Certo è che una rete torrent a più "velocità" non va bene a nessuno.

  • shares
  • Mail
4 commenti Aggiorna
Ordina: