Amazon Prime vs Netflix, la sfida continua col 4K

Amazon dà del filo da torcere a Netflix annunciando che nonostante l'arrivo dei contenuti a 4K l'abbonamento annuale al servizio non subirà alcuna variazione.

La nuova sfida tra i due grandi servizi di streaming di film e serie tv - Amazon Prime e Netflix, ancora latitanti in Italia - si sta combattendo sul fronte dei contenuti a 4K, il nuovo standard per la risoluzione digitale che si sta facendo strada in un modo che solo da poco si è abituato ai 1080p.

Netflix ha già abbracciato il formato 4K, facendo però storcere il naso ai propri utenti: a partire dal 9 maggio tutti i nuovi iscritti che vogliono beneficiare dei contenuti a 4K devono sottoscrivere un abbonamento mensile di 11,99 dollari invece di 7,99$, mentre per chi è già utente di Netflix questo aumento scatterà a partire dal 12 agosto 2016, quando ormai il nuovo formato sarà alla portata di tutti.

Gli utenti hanno provato a lamentarsi, ma Netlifx non è ancora tornato sui propri passi. Amazon, da tempo principale competitor del colosso di Los Gatos, ha colto la palla al balzo e nell’annunciare l’imminente arrivo dei contenuti a 4K in Amazon Prime, ha rivelato che non costringerà i propri utenti a metter mano al portafogli per godere di questa novità.

amazon-prime

L’abbonamento annuale ad Amazon Prime resterà di 99 dollari e tutti gli utenti, senza alcuna distinzione, potranno scegliere di godersi in 4K i contenuti che saranno disponibili in quel formato.

Vogliamo il miglior intrattenimento per i nostri clienti. Siamo convinti che i offrendo contenuti in UltraHD, che si tratti di film o serie tv, aiuteremo a creare l’esperienza di visione definitiva e non vediamo l’ora di cominciare a renderli disponibili quest’anno.

Parola di Michael Paull, VP del dipartimento di video digitale di Amazon. L’offerta dei contenuti in 4K è ancora limitata su Amazon Prime, ma l’azienda ha promesso che molti altri titoli arriveranno tra la fine del 2014 e l’inizio del 2015 e confermato che anche quando il catalogo sarà più ricco gli utenti non dovranno affrontare aumenti di prezzo.

Vero è, questo è bene precisarlo, che solo pochi mesi fa Amazon ha portato da 79 a 99 dollari all’anno l’abbonamento di Amazon Prime - che offre anche spazio cloud illimitato per le proprie foto, spedizioni gratuite in due giorni lavorativi, streaming di musica illimitato e oltre 500,000 ebook - ma il prezzo per ogni singolo mese resta comunque inferiore a quello di Netflix: 8,25 dollari al mese contro gli 11,99 dollari per chi sceglie l’opzione a 4K.

netflix-plan-4k

Chissà se a questo punto, con la concorrenza che diventa sempre più spietata, Netflix tornerà sui propri passi o andrà avanti sulla propria strada. Sarà il tempo a dircelo.

Via | DT

  • shares
  • Mail