Andrey Ternovskiy riaccende la guerra fredda con Chatroulette

Andrey TernovskiyChatroulette ed internet. Potete stare tranquilli: non siamo nell'imminenza di un entropico conflitto nucleare, ma a qualcosa di più simile a Il Dottor Stranamore — un film che vi consiglio, qualora non aveste ancora avuto l'occasione di guardarlo. Sembra infatti che Chatroulette – il "gioco" di cui abbiamo già parlato esattamente una settimana fa – abbia dato luogo a una nuova sfida tra Stati Uniti e Russia.

Andrey Ternovskiy non è ancora maggiorenne e ha già conquistato il web con 1,5 milioni di visite giornaliere su Chatroulette: le stime sul valore del servizio sono variabili, ma ha già ricevuto diverse offerte milionarie. Ed è proprio su queste che si è aperto lo scontro tra l'ex-URSS (la patria di Andrey, che è ovviamente russo) e gli USA: cerchiamo di capire perché.

Tra i soggetti interessati a Chatroulette c'è Yuri Milner, nominato in una commissione governativa dal Presidente russo Dmitry Medvedev, che ha già proposto a Ternovskiy d'acquistare il 10% di Chatroulette a una cifra variabile tra 1 e 3 milioni di dollari: dalla parte statunitense si è fatto il nome di Google. Ternovskiy dal canto suo sogna di creare un'azienda nella Silicon Valley.

Foto | Spiegel International

  • shares
  • Mail
13 commenti Aggiorna
Ordina: