Per John Herlihy di Google il settore desktop fra 3 anni sarà "irrilevante"


John Herlihy, vice-presidente di Google con delega al settore advertisement, ha fatto la voce grossa in Irlanda, alla Digital Landscapes Conference, contro chi crede ancora che il computing desktop abbia un futuro.


"Nel giro di 3 anni al massimo i desktop saranno irrilevanti. In Giappone la maggior parte delle ricerche sul web viene fatta già dagli smartphone, non più dai PC".

Herlihy riprende in questo il parere di Eric Shmidt, CEO di Google, che ritiene ormai la sua azienda prevalentemente "mobile". Del resto, ormai fa lo stesso anche Steve Jobs con il suo iPhone, rispetto alla pur floridissima produzione Apple di Mac.

Certo, è naturale per degli alti rappresentanti di un'azienda come Google, che ha spostato tutta l'attenzione possibile sulle web application, prendendola di peso dal software desktop, ragionare così. Ma questa è la realtà, per quanto sia una realtà modificata, appunto, da un'azienda egemone come Google. Sono ancora le parole di Herlihy:

"E' il settore mobile che rende le informazioni sul mondo accessibili universalmente. [...] Questo creerà per gli imprenditori nuove opportunità di creare modelli di business. Prima l'ubiquità, i guadagni dopo".

  • shares
  • Mail
13 commenti Aggiorna
Ordina: