La nuova beta di Chrome include un traduttore automatico di pagine web

La nuova beta di Chrome (la 4.1.249.1021) ha introdotto due novità abbastanza rilevanti per l'esperienza di navigazione con il browser di Google.

La prima è un traduttore automatico di testi, che interviene sottoforma di pulsante (e relativo menù) non appena Chrome rileva una pagina scritta in una lingua diversa da quella impostata come quella di default. Nel video, sopra, è possibile vedere la funzione in azione. Un difetto di essa, subito scoperto da Mashable, è che il traduttore, ovviamente basato sui servizi di Google Translate, non può essere evocato manualmente.

La seconda novità riguarda le opzioni privacy. Ora è possibile stabilirne di personalizzate per singoli siti web. Il comportamento di fronte a finestre pop-up, cookie, javascript e quant'altro è completamente adattabile alle nostre esigenze per ogni diverso dominio.

  • shares
  • Mail
4 commenti Aggiorna
Ordina: