Google potrebbe vendere energia elettrica

Google PowerMeter Il ché non significa che l'azienda sia intenzionata a farlo davvero: al contrario i vertici di Google hanno già smentito questa opportunità. Eppure attraverso la fondazione filantropica Google.org il colosso di Mountain View ha ottenuto l'autorizzazione a rivendere pacchetti d'energia elettrica a terzi dalla FERC.

La commissione preposta alla regolamentazione dell'energia elettrica statunitense ha accordato a Google la facoltà d'acquistare e vendere "riserve" di energia, ma l'azienda intende farne un uso prettamente interno: non si può dire altrettanto dei suoi partner commerciali per PowerMeter, l'applicazione per il risparmio energetico che avevamo presentato un anno fa su queste stesse pagine.

In realtà Google è più che altro interessata a calmierare i propri costi di consumo per l'elettricità: è lo stesso motivo per cui la società ha investito in eSolar. Del resto i data center di Mountain View richiedono da soli 103 megawatt di potenza, quanto basterebbe per rifornire la città di Oakland per sei mesi.

Via | ReadWriteWeb

  • shares
  • Mail
2 commenti Aggiorna
Ordina: