Una class action contro Google a causa di Buzz

Google Buzz screenshots

Diciamocelo: viste le polemiche dei giorni scorsi contro Google Buzz era pressoché impensabile che qualcuno non decidesse di agire per vie legali contro il nuovo strumento "social" inserito in Gmail, ed è così che infatti in America qualcuno ha dato vita a una class action contro l'azienda informatica.

Il San Francisco Chronicle riporta di due cause intentate a San Francisco e Washington, dove tale Eva Hibnick e i suoi avvocati avrebbero denunciato Google per violazioni plurime delle leggi sulla privacy, in particolare il Computer Fraud and Abuse Act.

La richiesta fatta dagli studi legali chiede che sia imposto a Google di non ripetere gli errori commessi con Buzz e, ovviamente, che sia pagato un risarcimento a tutti quanti gli utenti Gmail (!), il che significherebbe dare soldi a più di 31 milioni di persone. Facile immaginare come possa finire le causa, o no?

Via | Technically incorrect

  • shares
  • Mail
3 commenti Aggiorna
Ordina: