Twitter: 5 funzioni poco note del social network cinguettante

Che ne dite se oggi andiamo a curiosare fra cinque funzioni poco note e utilizzate di Twitter? Il social network cinguettante ha qualche sorpresa in serbo per noi.

Diciamo che in linea generale la maggior parte degli utenti utilizza Twitter per le sue funzioni di base: twittiamo, retwittiamo, seguiamo qualche nuovo utente, ogni tanto ci ricordiamo di mettere un tweet nei Preferiti, controlliamo la Timeline e gli hashtag che ci interessano, ma difficilmente l'utente medio fa di più. Tuttavia esistono cinque funzioni poco note del social network cinguettante, quelle che non usiamo mai o per pigrizia o perché semplicemente ci siamo scordati della loro esistenza (a me capita sempre). Ecco dunque perché oggi andiamo a fare un ripasso su cinque funzioni poco note di Twitter che vale però la pena di usare.

Funzioni poco usate di Twitter


Crea una selezione di Tweet


TweetDeck

Diciamo che per creare una selezione di tweet non vi basta la versione normale di Twitter, dovete scaricare per forza l'app Tweetdeck. Scaricandola, ecco che potrete aggiungere una nuova colonna denominata Custom timeline dove potrete inserire i tweet che preferite. Questa Custom timeline di TweetDeck otterrà una propria URL, cosa che vi consentirà di inserirla nel vostro blog o sito.

Taggate le persone nelle foto su Twitter


Tagga gli amici nelle foto su Twitter

Ricordatevi che potete taggare le persone nelle foto che caricate su Twitter. Quando in pratica caricate la foto, in basso a destra trovate la scritta Chi c'è in questa foto? Ecco, adesso cliccate lì sopra e aggiungete i tag relativi alle persone raffigurate. In questo modo potrete risparmiare qualcuno di quei 140 caratteri a disposizione per il tweet vero e proprio. Suvvia, su Facebook tag come se piovesse e su Twitter nessuno?

Create un collage fotografico su Twitter


Collage su Twitter

Sempre per rimanere nell'ambito delle foto su Twitter, quando caricate una foto in un tweet, al posto di fermarvi ad una, continuate a cliccare su Aggiungi altra finché si può: in questo modo si crea un vero e proprio collage di foto su Twitter. Come esempio ho messo la foto collage di un partecipante ai Tweet Awards 2014 di Bologna, l'aspetto è questo.

Usiamo i Messaggi Diretti


Messaggi Diretti

Non è che questa feature sia sconosciuta su Twitter, semplicemente si usano poco i Messaggi Diretti. Se è vero che siamo su un social network e vogliamo condividere tutto, ci sono anche dei casi in cui magari sarebbe meglio sentirsi in privato. Magari se utilizzassimo di più i Messaggi Diretti su Twitter si potrebbero evitare flame e polemiche infinite.

Usiamo la funzione Mute/Togli voce


Togli la voce su Twitter

Altra funzione che dobbiamo assolutamente imparare ad usare su Twitter è Mute/Togli voce. Dunque, prima di tutto ci sono alcuni utenti che per un motivo o per l'altro sei costretto a seguire, ma che sono logorroici e ti intasano la Timeline o che postano tweet che non ci interessano. Facciamo la nostra bella figura: continuiamo a seguirli così sono felici, ma attiviamo su di loro il Togli voce o Mute. Attivare la funzione di silenziatore è facile: andate sul tweet della persona incriminata, cliccate sui tre punti in basso a destra e selezionate Togli voce. In questo modo i suoi tweet non compariranno più sulla nostra Timeline. Altro motivo per usarlo riguarda chi segue i programmi tv e intanto controlla Twitter. Un esempio pratico: X-Factor. Chi ha Sky lo segue in diretta il giovedì sera, chi non ha Sky deve aspettare la settimana dopo sul Digitale Terrestre. Gli utenti che non hanno Sky implacabilmente arrivano al giovedì sera e cominciano a postare una sequela di lamenti sugli spoiler che gli utenti dotati di Sky fanno seguendolo in diretta. Ora, fermo restando che potete anche evitare di entrare nell'hashtag #XF8, ecco che se avete fra i vostri contatti qualcuno che puntualmente vi fa spoiler, potete semplicemente togliergli la voce per quella sera e ridargliela il giorno dopo, visto che la funzione è del tutto reversibile.

Abbiamo parlato di foto? Allora come non citare i nostri amici di Clickblog? Guardate un po' cosa succede con i tag su Instagram.

Foto | Screenshot dall'account Twitter di Rudy Bandiera

  • shares
  • Mail