Instagram: nell'embed code delle foto arrivano le didascalie

Avete presente quando copiate una foto da Instagram per inserirla su un blog? Ecco che da adesso in poi copiando il codice embed per l'inserimento, in esso di default comparirà anche la didascalia della foto (caption in inglese).

Buone notizie per tutti coloro che utilizzano Instagram, ivi inclusi editori e utenti normali: da adesso le didascalie delle foto presenti sul social network di foto-sharing compariranno anche nelle foto incorporate tramite codice embed nei siti o blog. Zitto zitto Instagram ha deciso di lanciare un nuovo look della sua piattaforma in versione web: il design appare più pulito, ma la vera novità è che le didascalie (in inglese caption) compariranno automaticamente sotto una foto o un video. In precedenza quando incorporavamo una foto o un video di Instagram andando a copiare l'apposito codice embed, ecco che la didascalia originale non era presente.

Le didascalie delle foto di Instagram compaiono di default nelle embedded foto


Instagram include caption

In teoria adesso quando andiamo a copiare il codice embed di una foto o di un video di Instagram per incorporarlo nel nostro sito web o blog, ecco che automaticamente di default sarà selezionata la frase Include caption, che tradotta vorrebbe dire Includi la didascalia. Se vogliamo disattivare l'inclusione automatica della didascalia nelle embedded foto, ecco che basta togliere il segno di spunta dalla casella Include caption.

Se notate poi il nuovo codice embed è decisamente più lungo del precedente e non certo per via della didascalia. In realtà contiene alcuni nuovi comandi javascript che ridimensionano automaticamente l'embed foto sia orizzontalmente che verticalmente per adattarsi alle dimensioni del sito, a seconda anche delle dimensioni dello smartphone che stiamo utilizzando.

Volete sapere quali siano le foto di Instagram più belle della settimana? Ce lo svelano i nostri amici di Clickblog.

Gli embed precedentemente inseriti nelle pagine web continueranno ad essere visualizzati normalmente, anche se adesso noteremo delle belle differenze soprattutto per quanto riguarda la visualizzazione da cellulare. Ricordatevi poi che un utente potrà decidere di seguire più facilmente un altro account su dispositivo mobile utilizzando l'apposito pulsante Follow o Segui presente sulla foto incorporata, anche se dovrete essere registrati e loggati sull'applicazione di Instagram.

L'utilizzo di foto più grandi e l'aggiunta delle didascalie negli embed è di sicuro una mossa strategica da parte di Instagram. Tutti coloro che utilizzano le foto del social network incorporate alle proprie pagine web saranno maggiormente spinti ad utilizzarle, mentre da parte loro gli utenti le cui foto risultano inserite su una pagina potranno aumentare il numero di follower avendo maggiore visibilità.

Ed ecco un esempio, ho scelto una foto dell'account Instagram di Maisie Williams aka Arya Stark di Game of Thrones: nella prima foto vedete la foto inserita nell'articolo con la didascalia (quindi ho messo il segno di spunta su Include Caption quando vado a copiare il codice embed), nella seconda ecco come appare la foto senza didascalia (ho tolto il segno di spunta di default da Include Caption)

Caricamento

That time my bro put temp tats on my head. Rainbow? More like rainBROW #thuglife

Vedi su Instagram

@-webkit-keyframes"dkaXkpbBxI"{ 0%{opacity:0.5;} 50%{opacity:1;} 100%{opacity:0.5;} } @keyframes"dkaXkpbBxI"{ 0%{opacity:0.5;} 50%{opacity:1;} 100%{opacity:0.5;} }

e

Caricamento

Vedi su Instagram

@-webkit-keyframes"dkaXkpbBxI"{ 0%{opacity:0.5;} 50%{opacity:1;} 100%{opacity:0.5;} } @keyframes"dkaXkpbBxI"{ 0%{opacity:0.5;} 50%{opacity:1;} 100%{opacity:0.5;} }

Via | Mashable

Foto | Account Instagram di Maisie Williams e screenshot dalla medesima pagina

  • shares
  • Mail