Microsoft Office 16, in anteprima le novità

Compare una Microsoft Office Technical Preview, una beta dellla nuova suite per la produttività di Microsoft. Poche le novità, ma è un inizio di un nuovo capitolo per Redmond.

Novità della Office Technical Preview

Windows 9 non è l’unico prodotto incredibilmente importante per Microsoft, né l’unico a cui sta lavorando come se non ci fosse un domani (il che è discutibilmente accurato). C’è anche l’altra metà del suo business in ballo: sto parlando di Office, ovviamente, di cui sta venendo testata una nuova Office Technical Preview.

Al contrario di quanto non capiterà con Windows 9 il 30 settembre, tuttavia, questa versione beta della suite per la produttività di Redmond è stata diffusa a un numero ridotto di tester e di partner chiave di Microsoft. Era ovvio che fosse impossibile tenerla segreta, tuttavia, e i primi scatti sono venuti alla superficie ieri.

Microsoft si riserva di fare grossi cambiamenti nei prossimi mesi. Sembra anche che Redmond intenda implementare un piano di aggiornamenti a sottoscrizione per Office, forse un sistema non troppo diverso da quello che Adobe ha sperimentato con successo con l’ultima versione della sua suite.

Cosa c’è di nuovo


Microsoft cambierà ancora molto, ma per adesso vediamo ancora elementi comuni al passato, alcuni dei quali sono probabilmente destinati a rimanere. Ad esempio il Ribbon è ancora al proprio posto, e l’interfaccia sembra essere quella a cui siamo finora abituati. Sicuramente ci saranno delle modifiche ma non sono ancora state finalizzate.

Una novità è rappresentata dall’introduzione di un tema nero o comunque scuro, pensato per essere più facile per gli occhi, almeno per chi è abituato. Si tratta di un’opzione da attivare a volontà in ogni caso - sempre che la troviate.

Uno dei problemi più significativi della filosofia di Office è sempre stata la vastità dei setting, delle opzioni e i processi, non sempre proprio istintivi, che ne caratterizzano il workflow. Microsoft ha sempre cercato una maniera per trasferire all’utente il know-how in maniera efficace, e ha deciso di reintrodurre Clippy.

…Ok, mettete giù torce e forconi, non è proprio così: esiste sì una nuova funzione di aiuto in linea, ma non è una graffetta animata e fastidiosa. Si chiama Tell Me ed è un semplice aiuto in linea incorporato in una piccola icona con una lampadina. Se la lampadina si accende, allora l’utente sa che il sistema ha qualche suggerimento da dargli su un’operazione o funzione. L’idea è di prevenire i dubbi più frequenti, risparmiando all’utente il tormento di andare a caccia di istruzioni sulla documentazione di Office.

Office ha qualche altra funzione nuova:

  • Rotazione automatica delle immagini. Office legge i metadati di una foto per orientarla correttamente all’interno del testo in cui l’abbiamo incorporata.
  • Outlook più efficiente: possiamo settare le mail sincronizzate limitandoci a 1 giorno, 3 giorni, 7 giorni o 14 giorni

Via | The Verge

  • shares
  • Mail