L’angolo della nostalgia: i software di ieri, WordStar

La prima versione di WordStar risale al lontanissimo 1978.

Prima di Office, di Google Docs e di tutti gli altri editor di testo oggi presenti sul mercato, c'è stato WordStar. La nascita di questo vecchissimo software risale infatti al lontano 1978, quando MicroPro International Corporation ne pubblicò la prima versione per sistemi operativi CP/M: solo dopo quattro anni, WordStar arrivò su MS-DOS, nel 1982.

Proprio nella prima metà degli anni '80, WordStar diventò il punto di riferimento all'interno del mercato dei word processor: a differenza dei suoi corrispondenti attuali, il software operava su stringhe di testo e non su codici generati per creare i propri file, sfruttando così a dovere il poco spazio offerto dalle memorie dell'epoca.

Leggi anche: I software di ieri, Amiga Workbench

Il testo era l'elemento unico e principale di WordStar, all'interno del quale non apparivano altri tipi di caratteri e non c'era naturalmente alcun tipo di formattazione o anteprima di stampa: quest'ultima arrivò alla fine del decennio con WordStar 5, grazie al quale diventò possibile stampare pagine fedeli a quanto visualizzato a video.

Nonostante abbia sul groppone più di 30 anni, WordStar può godere ancora oggi di un discreto seguito. L'utente più famoso, come ricorderà chi legge Downloadblog, è George R.R. Martin: l'autore della famosa serie di libri da cui è stato tratto Il Trono di Spade ha infatti svelato qualche mese fa di usare una macchina dotata di MS-DOS e WordStar 4.0 per scrivere le proprie opere, lamentando l'invadenza dei word processor moderni dotati di correttori automatici e simili.

Approfondisci: Piattaforma DOS e WordStar 4.0, George R.R. Martin scrive così Il Trono di Spade

wordstar

  • shares
  • Mail