Email anche in vacanza? Daimler permette ai dipendenti di eliminarle in automatico

Dopo Volkswagen e Deutsche Telecom, anche Daimler dà la possibilità ai dipendenti di dire addio alle email di lavoro quando sono in vacanza.

Hackathon Held In Miami With Goal Of Improving Communications And Information Access In Cuba

Quante volte, in pausa dal lavoro, ci siamo trovati di fronte a una mail che ci ha costretto a interrompere la meritata sosta e tornare a lavorare? E’ accaduto a tutti, che ci piaccia o meno non è così facile lasciarsi il lavoro alle spalle, e i problemi ad esso correlati, anche durante un periodo di riposo, vacanze o weekend che siano.

Da tempo le grandi aziende si stanno attrezzando per fare in modo che i dipendenti riescano a staccare del tutto quando sono in vacanza. Volkswagen e Deutsche Telecom lo fanno da tempo e ora anche i dipendenti del produttore automobilistico tedesco Daimler potranno dire addio alle mail di lavoro quando non si trovano sul posto di lavoro e dedicare quel tempo alla famiglia e ai propri hobby senza distrazioni.

LEGGI ANCHE: Internet è una parte essenziale della nostra vita, parola di un tribunale tedesco

L’azienda ha fatto mettere a punto un software, Mail on Holiday, che permette ai propri oltre 100 mila dipendenti di impostare la modalità Auto-Delete e cancellare tutte le email di lavoro. Il mittente verrà avvisato dell’assenza e dell’eliminazione di quel messaggio, mentre il destinatario potrà godersi la vacanza senza pensieri e riprendere con le comunicazioni di lavoro solo quando le vacanze saranno ufficialmente terminate.

I casi appena citati arrivano dalla Germania, ma anche Francia e Inghilterra si stanno muovendo per garantire ai lavoratori le giuste pause dal lavoro una volta a casa. In Italia, però, siamo ancora indietro e discussioni di questo genere stanno tardando ad arrivare.

LEGGI ANCHE: Le app per le vacanze: come usare le nuove tecnologie per ridurre lo stress

Il senso di iniziative di questo genere è chiaro e condivisibile, ma soprattutto provato da decine di studi: se il lavoratore non risposa, non rende al meglio. Purtroppo, però, sono pochi i dipendenti che riescono a staccare del tutto anche in vacanza.

Da qui l’esigenza di un’imposizione da parte dei datori di lavoro, una vera e propria esigenza che guarda al futuro e strizza l’occhio a lavoratori riposati e in forma, pronti a rendere al massimo. In mancanza di disposizioni del genere, però, le iniziative devono partire dal basso, dagli stessi lavoratori che dovrebbero costringersi a stare lontani da comunicazioni di lavoro durante le vacanza, e perchè no anche durante i weekend.

Tutti i provider di posta elettronica offrono un’opzione per la risposta automatica alle email ricevute, poche e semplici impostazioni che garantiscono il dovuto riposo, giornate più serene e di vero riposo. Perché non provarci? Impostate il risponditore automatico anche soltanto per un giorno e guardate i risultati: non potrete più farne a meno.

  • shares
  • Mail