YouTube Music Key, in arrivo il servizio di musica a pagamento per 10$ al mese

YouTube Music Key sembra finalmente avere qualche possibilità di lancio. Dopo innumerevoli problemi prende corpo il servizio di musica a pagamento di Google basato sul sito di video.

YouTube Music Key, immagini dall'interfaccia

A quanto pare il blog Android Police è riuscito a catturare dei rumor veritieri sul famoso servizio di musica a pagamento di Google che tanti problemi ha dato al gigante informatico negli ultimi anni. Una sorta di costola di YouTube, sito che tutti usiamo per andare a caccia di musica - per quanto sotto forma di video musicale - il nuovo servizio dovrebbe concretizzare e soprattutto monetizzare questa formula già esistente.

Mi sembra di aver già scritto un articolo dedicato all’esordio di tale servizio almeno due o tre volte, se devo essere sincero. Questi ultimi rumor paiono piuttosto convinti della propria bontà: si chiamerà YouTube Music Key e sarà 100% dedicato alla musica, oltre che in grado di fornire il playback SENZA video, offrirà anche musica senza pubblicità, la possibilità di funzionare in background (e un interfaccia per gestirlo dal centro notifiche come Spotify) e anche il playback offline.

LEGGI ANCHE: Problemi con YouTube, lascia il capo del progetto servizio musicale a pagamento

Ci dovrebbe essere una variante per Android, che andrà ad “assorbire” l’attuale Google Play Music All Access, trasformandolo in Google Play Music Key - qui Mountain View sembra venire alla superficie alle spalle di YouTube, che molto spesso viene trattato come un’entità separata. La nostra speculazione è che si tratti di una questione di diritti sulla riproduzione musicale, già acquistati per Google Play.

Come funzionerà YouTube Music Key


Il servizio di musica a pagamento di Google chiederà al suo utente la “solita” cifra ormai fissata da Spotify come la base di questo particolare mercato: $9.99 al mese, che si andranno a tradurre in €9.99 una volta sbarcati in Europa.

Ci sarà il solito trial da un mese gratis, e si sa che Google ha per il momento accesso a oltre 20 milioni di brani, cifre paragonabili ai rivali Spotify e Deezer. E in più ci sono i video - e questa novità non appartiene a nessuno dei concorrenti. YouTube Music Key sarà quindi musica in streaming capace di diventare riproduzione video in qualsiasi momento, pronta per il nostro televisore e Chromecast (per fare un esempio). E il motore di suggerimenti di YouTube verrà sfruttato per trovare nuova musica, ma anche video di concerti, cover e remix di quella che già ci piace.

LEGGI ANCHE: Quali sono i migliori servizi per ascoltare musica online oggi?

Come già sapete, YouTube è una piattaforma che si può raggiungere facilmente anche come creatori di contenuto, quindi sarà possibile scoprire molte novità tramite il suo utilizzo, e sarà ottimo per gli artisti che vogliono farsi conoscere. Sarà la volta buona? Google riuscirà a far staccare da terra questo progetto pesantissimo e pieno di problemi?

  • shares
  • Mail
1 commenti Aggiorna
Ordina: