Zelda Williams abbandona Twitter, aggredita da troll e avvoltoi dopo la scomparsa del padre

Zelda Williams, la figlia venticinquenne di Robin Williams, abbandona Twitter, tormentata dai troll e dai persecutori.

zelda-williams

L’attrice Zelda Williams, figlia di Robin Williams, ha deciso di abbandonare Twitter. La scelta è diretta conseguenza del trattamento ricevuto da una manica di orribili utenti del social network, quella piccola fetta di umanità unicamente intenta a trarre piacere dal dolore altrui e a infliggere sofferenza al riparo, dietro a un monitor.

La giovane artista aveva già fatto una richiesta pubblica al popolo di Twitter e di Instagram, quella di rispettare lei e la sua famiglia in un momento terribile. La richiesta, ahimè, è servita a poco.

LEGGI ANCHE: le reazioni dei social media alla morte di Robin Williams

La figlia di Robin Williams è stata inondata di frasi orribili e persino di immagini photoshoppate che ritraevano il padre dopo la morte. È letteralmente incredibile quanto una sottile pellicola di anonimato renda “coraggiose” certe persone che si nutrono di crudeltà e non si fermano di fronte a nulla pur di ricevere un po’ di attenzione, per quanto ricca di biasimo.

Zelda Williams ha protestato con Twitter per gli orrendi troll che la tormentavano, ma con scarso successo. Il social network è davvero poco rapido nell’agire nei casi di bullismo, mobbing e persecuzione, e non è capace di bandire per sempre un utente. Sebbene gli stalker malevole che tartassavano la Williams siano stati bannati, sono ricomparsi con altri account, vantandosi delle loro imprese.

Zelda, che ha da poco compiuto 25 anni, ha saggiamente scelto di abbandonare Twitter.


    “Mi dispiace, avrei dovuto essere superiore a tutto questo. Ora cancellerò questa app dai miei device per un bel po’ di tempo, forse per sempre. Darò tempo al tempo. Addio.”

Via | Just Jared

  • shares
  • Mail