Robin Williams è morto: le reazioni su Twitter e Facebook

Amici, conoscenti e fan hanno affidato ai social network il proprio cordoglio per la scomparsa prematura di Robin Williams, deceduto questa notte all'età di 63 anni.

Robin Williams ci ha lasciato. Il popolare attore, vincitore di un premio Oscar nel 1998 e protagonista di decine di pellicole che hanno lasciato il segno nella storia del cinema, è stato trovato morto nella sua abitazione di Tiburon, in California, deceduto per sospetto suicidio.

La notizia della sua morte è una di quelle che sconvolgono anche chi non lo conosceva personalmente, chi è cresciuto con le interpretazioni di Robin Williams - dall’alieno Mork in Mork & Mindy al professore de L’Attimo Fuggente, passando per Hook e Mrs. Doubtfire - in queste ore ha affidato il proprio cordoglio ai social network, pensieri e parole che servono a salutare un attore straordinario e ricordarlo nei suoi momenti migliori.

Su Cineblog trovate tutte le notizie sulla carriera di Robin Williams e tanti speciali dedicati ai suoi film.

Il mondo di Hollywood si è riversato sui social network per ricordare pubblicamente un grande interprete, con una carriera stellare e una vita privata turbolenta. C’è chi ha scelto di dire addio a Robin Williams in pochi caratteri, chi ha preferito concentrarsi sulle emozioni positivi e ha raccontato brevi aneddoti, chi si è limitato a dirsi sconvolto per l’accaduto e chi, come l’attrice Sarah Michelle Gellar, ha preferito ricordare il suo amico e collega senza parole, con un collage di immagini che testimoniano il profondo rapporto tra i due, insieme nella serie tv The Crazy Ones, cancellata pochi mesi fa dopo appena una stagione.

LEGGI ANCHE: Robin Williams è morto, il ricordo di CineBlog


Poche ore dopo la notizia della morte dell’attore, anche la famiglia Obama ha diramato un breve comunicato, bellissime parole che riassumono quello che in molti, pur non conoscendo direttamente Robin Williams, hanno pensato e provato:

Robin Williams è stato un aviatore, un medico, un genio, una tata, un Presidente, un professore, Peter Pan, e tutto ciò che sta in mezzo. Ma era unico nel suo genere. Arrivò nella nostra vita come un alieno, ma ha finito per toccare ogni elemento dello spirito umano. Ci ha fatto ridere. Ci ha fatto piangere. Ha dato il suo talento incommensurabile liberamente e generosamente a chi aveva più bisogno, dalle nostre truppe di stanza all’estero fino agli emarginati sulle nostre strade. La famiglia Obama offre le proprie condoglianze alla famiglia di Robin, ai suoi amici, e tutti coloro che hanno trovato la loro voce e la propria poesia grazie a Robin Williams.

Anche il profilo ufficiale di Robin Williams su Facebook ha voluto dare il suo addio all’attore:

(function(d, s, id) { var js, fjs = d.getElementsByTagName(s)[0]; if (d.getElementById(id)) return; js = d.createElement(s); js.id = id; js.src = "//connect.facebook.net/en_US/all.js#xfbml=1"; fjs.parentNode.insertBefore(js, fjs); }(document, 'script', 'facebook-jssdk'));

Qualche ora fa è arrivato anche il ricordo della NASA, che con un tweet ha ricordato quando, nel 1988, Robin Williams diede il buongiorno all’equipaggio dello shuttle Discovery, citando quel “Good Morning Vietnam” che l’hanno prima contribuì non poco alla popolarità dell’attore.

Poche parole dall’Academy of Motion Picture Arts & Sciences, che ha scelto di salutare per l’ultima volta il premio Oscar ricordandolo nei panni del genio di Aladdin, a cui Williams diede la voce nel 1992: “Genio, sei libero”.


(in aggiornamento)

© Foto Getty Images - Tutti i diritti riservati

  • shares
  • Mail