Google non cambia (ancora) il layout, ma lo fa comparire

Google Fading Homepage Converrete con me che come novità è piuttosto relativa, ma Google ha comunque tenuto a comunicare l'innovazione introdotta qualche ora fa sull'homepage del motore di ricerca: entrando nel merito dell'annuncio possiamo trarre però degli elementi più interessanti di quanto non si sia portati a pensare di primo acchito.

Quella che è stata presentata nella prima serata di ieri è infatti la pagina minimalista che era in cantiere da qualche settimana: il nuovo layout sperimentale di Google dovrà aspettare — sempre che l'azienda di Mountain View decida realmente di renderlo pubblico. L'idea alla base della novità non è così cattiva: aprendo l'homepage del search engine il cursore del mouse si posiziona immediatamente sul form di ricerca e consente l'inserimento dei termini desiderati, la ricezione dei suggerimenti e l'invio.

Si badi che muovendo il mouse – l'opzione di ricerca rapida e l'interfaccia minimalista si possono mantenere solo con la navigazione da tastiera – appariranno i link già disponibili nella versione tradizionale: personalmente ho dovuto leggere la spiegazione di Google, perché mi è stato impossibile evitare un gesto automatico come quello di spostare il cursore. Considerandone però l'uso da dispositivi mobili di ultima generazione (perché difficilmente quelli più datati se ne avvalgono direttamente), questa feature può risultare molto comoda. Un po' meno se si cancellano i cookie e si deve effettuare nuovamente il login per visualizzare i suggerimenti dalla cache.

  • shares
  • Mail
3 commenti Aggiorna
Ordina: