L'angolo della nostalgia: i software di ieri, Windows e i suoi giochi

Space Cadet, Campo minato e Hearts: la tripletta più famosa di giochi inclusi in Windows.

Nonostante nel titolo ci sia scritto Windows, l'angolo della nostalgia di questa settimana è dedicato a una specifica parte del sistema operativo di Microsoft: quella relativa ai suoi giochi storici, che hanno contribuito a loro modo a fare la storia più recente dei personal computer.

Il primo potete vederlo qui sopra: si tratta dell'indimenticabile Space Cadet, flipper virtuale lanciato da Maxis nel 1995 e successivamente finito in dotazione a Windows con la prima edizione di Microsoft Plus!, per poi essere fornito direttamente anche in Windows NT, Windows Me, Windows 2000 e Windows XP.

Leggi anche: L’angolo della nostalgia, Napster

Campo minato

Un altro indimenticabile gioco di Windows è il campo minato, semplice nel suo concetto ma difficile abbastanza da far rimanere il giocatore incollato allo schermo per migliorare il proprio record, con tanto di sfide in tutto il mondo per stabilire quello migliore di tutti.

La sua origine risale al lontano 1989, anno in cui Robert Donner e Curt Johnson lo svilupparono: nella sua edizione più famosa si presentava con quattro diversi livelli di difficoltà. Quella Principiante contava un campo 9 x 9 con 10 mine, mentre il livello Intermedio ne aveva 16 x 16 con 40 mine. La modalità Esperto, infine, consisteva in un campo 30 x 16 con 99 mine.

Hearts

La prima versione di Hearts, popolare gioco di carte ricreato virtualmente, risale a Windows for Workgroups 3.1, versione dedicata da Microsoft alle reti di computer nel 1992. Si trattava infatti di una delle applicazioni con cui Microsoft mostrò al mondo la sua tecnologia NetDDE, usata dal gioco per gestire la modalità multiplayer tra più computer.

Da quel momento, Hearts fu presente su tutte le versioni di Windows, eccetto quelle basate sul core di Windows NT, fino ad approdare su Windows XP.

  • shares
  • Mail