L'angolo della nostalgia, i software di ieri: GetRight

Grazie a GetRight diventò all'epoca possibile riprendere i download interrotti.

getright

Con le connessioni a Internet che esistono al giorno d'oggi, l'idea di usare un software esterno al proprio browser per scaricare file è quasi tramontata, anche grazie alla capacità dei software di navigazione d'integrare alcune funzionalità che in passato non avevano.

Come molti di voi ricorderanno, c'è però stato un tempo in cui anche per tirare giù pochi megabyte dalla rete era vitale essere in possesso di un download manager come l'indimenticabile GetRight: sviluppato da Michael Burford e dalla sua Headlight Software, il programma vide infatti la luce nel lontano 1997, diventando in pochissimo tempo un tool indispensabile sui PC dell'epoca.

Leggi anche: L’angolo della nostalgia, ICQ

Al tempo della sua prima versione, GetRight era infatti in grado di fare qualcosa d'impensabile: riprendere un download interrotto, senza costringere quindi l'utente a lanciarlo nuovamente in caso di errori di connessione. Contrariamente a quanto si possa pensare, GetRight è ancora vivo e vegeto, anche se l'ultima versione 6.5 non è proprio recentissima: risale infatti al gennaio 2011, ed è in vendita sul sito ufficiale al prezzo di 19,95 dollari.

Oltre a riprendere i download, nel corso del tempo GetRight si è arricchito anche di altre funzionalità, ora comuni ai tanti software del genere che possono essere scaricati da Internet: una di queste è la possibilità di spezzettare i file in più segmenti, in modo da velocizzare il trasferimento, oltre a eseguire azioni programmate come lo spegnimento del computer e la disconnessione da Internet a fine download.

Leggi anche: L’angolo della nostalgia, mIRC

  • shares
  • Mail