I Know Where Your Cat Lives: le foto di gatti sono un pericolo per la privacy!

Una foto di un gatto è innocente, giusto? Eppure è ricca di metadati, ed è sufficiente a comunicare a tutto il mondo dove vive il nostro felino - e di conseguenza, dove sta casa nostra.

I Know Where Your Cat Lives, foto di gatti e pericolo privacy


I Know Where Your Cat Lives
è un esperimento piuttosto inquietante che sfrutta uno dei fenomeni più amati dal popolo di Internet - le foto di felini - per indurre la gente a pensare a come condividono senza neppure rendersene conto i dati più pericolosi.

Il sito di I Know Where Your Cat Lives
, infatti, ha scelto a caso un milione di foto di gatti attorno al mondo per poi piazzare queste immagini su Google Maps. Ebbene, non sono disposte a caso: ognuna di queste foto conteneva dei metadati, tra i quali ci sono anche le coordinate geografiche riportate dallo smartphone dei padroncini di questi bei micioni.

Questo significa che se il nostro GPS è attivato, e noi scattiamo una foto del nostro gatto, allora ne consegue che scattiamo anche una foto di casa nostra, diffondendola online per chiunque legga i nostri metadati. Certo, i metadati non sono un segreto e si possono facilmente eliminare da un’immagine. Ma pur sapendo della loro presenza, chi lo fa?

L’autore di I Know Where Your Cat Lives non ha fatto nulla di male, badate bene. Non è un hacker, i metadati di una foto pubblica sono visibili da tutti esattamente come i singoli pixel che ne compongono la struttura. Le foto provengono da Flickr e Instagram, e nessuna di esse è privata.

L’idea di questo inquietante sito è di Owen Mundy, assistente professore alla Florida State University, che ha anche organizzato un Kickstarter per recuperare un po’ di soldi del suo hosting.

  • shares
  • Mail