Sverker Johanson, l'autore di Wikipedia che riempie 10.000 articoli in un giorno con i bot

Sverker Johanson non è una telescrivente, eppure è capace di pubblicare 10.000 articoli su Wikipedia in un solo giorno. Lo fa grazie ai bot, e si limita solo alle voci prive di testo, fornendo informazioni base. Servizio utile o "perversione"?

image001

Sverker Johanson (nella foto) è uno svedese di mezza età, e probabilmente merita la medaglia per l’editor di Wikipedia più prolifico della storia - per quanto non esista nessuna onorificienza del genere, è ovvio. Anzi, Johanson è ferocemente contestato quanto soggetto di grande supporto presso la community che investe tempo e passione nel curare i contenuti di questo fulcro della sapienza condivisa.

Dall’esterno Wikipedia sembra armoniosa e propositiva, ma chiunque abbia mai avuto l’idea di controllare le pagine di discussione che si nascondono alle spalle degli articoli ospitati dalla grande enciclopedia online avrà già una vaga idea di quanto in realtà sia caldo il livello di contestazione tra i vari editor.

LEGGI ANCHE: Wikipedia introduce le registrazioni delle voci delle personalità famose

Johanson non si trova a dover discutere per le opinioni o le fonti usate. La polemica è sul suo metodo e la qualità dei suoi interventi: l’editor scandinavo, infatti, è capace di editare oltre 10.000 pagine in un giorno in svedese e due varianti di filippino, ed è responsabile per 2,7 milioni di articoli. Non li compila certo a mano, sia ben chiaro, ma grazie a un bot che ha sviluppato personalmente.

Il nostro Johanson è un fenomeno: laureato in fisica delle particelle, linguistica, ingegneria civile ed economia, ha scatenato il suo software, battezzato Lsjbot, a filtrare migliaia di database per catalogare farfalle, insetti, piante, città del sud-est asiatico, oggetti astronomici, elementi chimici. Gli articoli risultanti sono solo “Stub”, hanno categorie generiche e informazioni scientifiche e poco altro, e sono una buona base per un’eventuale espansione. E hanno la loro utilità: le città delle isole dell’oceano indiano colpite da terremoti ora sono identificabili sulla mappa da chiunque aprisse Wikipedia dopo aver sentito un telegiornale, per esempio. Popolazione, nazionalità, coordinate non saranno un mistero.

Ma è proprio la vaghezza delle informazioni a generare polemiche. Esiste un organo di Wikipedia chiamato “Bot Approvals Group”, composto da utenti. Le modifiche e gli edit di Johanson sono stati finora sempre approvati, nonostante i malumori.

A Johanson non manca l’ironia: dice di combattere il problema più grosso di Wikipedia, cioè che la maggior parte degli articoli venga composta da nerd maschi e dalla pelle bianca. “Anche io conosco meglio la battaglia contro Sauron dell’Offensiva del Tet”, ammette, ma non è giusto che ci siano 150 pagine sui personaggi del Signore degli Anelli e 10 sulle personalità della Guerra del Vietnam. E se è detto da uno che ha chiamato il suo ultimo figlio Faramir, allora credo sia un problema serio.

Via | Wall Street Journal

  • shares
  • Mail