Hidden from Google, una lista dei siti rimossi per il diritto all'oblio

I link rimossi possono essere segnalati dagli utenti stessi di Hidden from Google.

google

Chiedere a Google di rimuovere contenuti dai suoi risultati di ricerca in base al diritto all'oblio può trasformarsi in un vero e proprio boomerang. Lo dimostra il sito Hidden From Google, messo in piedi in quattro e quattr'otto da un programmatore del New Jersey.

Com'è possibile intuire dal titolo, si tratta di un'applicazione web destinata a tenere traccia di tutti i link rimossi da Google nelle versioni europee del suo motore di ricerca, interessate dagli eventi scatenati dalla causa di Mario Costeja González.

Approfondisci: Diritto a essere dimenticati, Google mette in atto la sua strategia

Collegandosi a Hidden from Google, è possibile accedere a una lista di materiale rimosso, con tanto di chiave di ricerca, pagina tolta dai risultati di Google e fonte della segnalazione: in alcuni casi si tratta di link diretti a una ricerca, in altri invece di articoli pubblicati dagli stessi siti web, come nel recente caso del Guardian.

Tutto ciò, a nostro parere, non fa che confermare l'idea secondo la quale nel chiedere a Google di rimuovere qualcosa in base al diritto all'oblio si finisce per amplificare la stessa notizia, visto che Internet tende molto difficilmente a dimenticare. Hidden from Google è infatti popolato dai suoi stessi utenti, che possono segnalare una rimozione tramite l'apposito form.

Leggi anche: Diritto a essere dimenticati, Google scrive a tutti gli utenti

Via | Slashdot.org

  • shares
  • Mail