Quando si può inserire Google Adsense? Ecco il momento giusto

Ecco dei semplici consigli per richiedere gli annunci Adsense nel momento più opportuno

google adsense

In molti credono che inserire Google Adsense nel proprio blog sia pressoché facile: non che sbaglino completamente, ma certe convinzioni vanno ricontestualizzate rispetto a quello che era il passato; leggendo forum di vario tipo, attestanti esperienze di utenti risalenti ad anni anteriori al 2010, anno più anno meno, ci si accorge facilmente che molte cose sono cambiate e che Google non accetta più tutti come un tempo: certo, non siamo ai livelli della severità di Google News, ma non è vero neanche il contrario.

La premessa è necessaria per risponde alla domanda del titolo, che poi è un quesito che un po' tutti si saranno posti, e, se non lo hanno fatto, hanno sicuramente peccato di (giustificabile) ingenuità: quando si può iniziare a inserire Google Adsense nel proprio blog?

Bisogna essere un po' accorti e ragionare: il vostro deve essere un sito di qualità, quindi fatto bene non solo dal punto di vista grafico ma anche da quello contenutistico; per raggiungere questo obiettivo potrete impiegarci un mesetto oppure due, tre, quattro mesi: dipende dal tempo che dedicate al blog e dallo spirito con cui vi approcciate (certo è che, se volete creare siti solo per fare soldi, bloccatevi in partenza perché Google Adsense non è nato ieri e ha tutti gli strumenti, quasi tutti, a dire il vero, per bloccare iniziative scorrette). Solo quando il vostro sito sarà qualitativamente apprezzabile, potrete pensare di fare richiesta a Google.

Approfondisci: cinque video YouTube che ti faranno morire dal ridere

Attenzione al numero di utenti


Deve passare del tempo prima che richiediate gli annunci anche per un altro motivo, che potrebbe sembrarvi banale ma non lo è affatto: se il CTR è troppo alto, Google potrebbe pensare che qualcuno stia cliccando di proposito sugli annunci; ora: è normale che, se avete 200 utenti, anche un solo click aumenterà di molto la percentuale e questo costituirà un fattore d'allarme per Google; se ne avete 2000, il discorso sarà ovviamente diverso. Facciamo un esempio:


  • 200 impressioni, 3 click, CTR (3/200) 1,5% = CTR decisamente alto per un sito nato da poco;

  • 2000 impressioni, 3 click, CTR (3/2000) 0,15 % = CTR decisamente basso, quindi da migliorare, che non rappresenta, ovviamente, un allarme per Google.


Ecco perché dovrete assicurare di far richiesta a Google non solo quando il sito sarà qualitativamente apprezzabile - e quindi Adsense vi accetterà - ma anche quando avrete un discreto numero di utenti, che ovviamente cambierà a seconda della nicchia: 500 utenti per un sito specialistico potrebbero essere già tanti, per dire.

Una volta accettati, ovviamente, ricordate i nostri consigli sulla corretta disposizione degli annunci, che porta all'aumento dell'RPM e quindi dei guadagni complessivi.

  • shares
  • Mail