Personalità del mondo dell'Informatica: Bill e Melinda Gates, i benefattori

Bill e Miranda Gates oggi si occupando fondamentalmente di fondi per le cause umanitarie. L'ultima impresa a essere presa in considerazione è la "pillola contraccettiva via telecomando".

foto della Bill & Melinda Gates Foundation

Quando Gates ha abbandonato il proprio posto di CEO di Microsoft nel gennaio del 2000, ha iniziato un nuovo viaggio dedicato a qualcosa che gli sta altrettanto a cuore: la beneficienza. Più ricco di Batman ma certamente meno prestante fisicamente, non sarebbe mai stato un buon supereroe, ma non credo nessuno glielo possa rinfacciare.

Melinda Gates è sua moglie. Ai tempi di Microsoft era project manager di Expedia ed Encarta, poi è diventata membro del direttivo di Drugstore.com - ma oggi la businesswoman ha focalizzato tutte le proprie capacità organizzative assieme al marito nella Bill & Melinda Gates Foundation, ente benefico umanitario privato ma super-trasparente.

LEGGI ANCHE: Encarta, l'angolo della nostalgia (software di una volta!)

La Bill & Melinda Gates Foundation


foto della Bill & Melinda Gates Foundation

La fondazione ha valso ai due coniugi la nomina di “Persone dell’Anno” da Time nel 2005. Si occupa a tutto tondo del miglioramento della condizione degli esseri umani a livello globale, con una particolare attenzione (e una divisione dedicata) agli Stati Uniti.

Oltre a investire in cause umanitarie, la fondazione investe anche in aziende private capaci di produrre innovazione positiva per la comunità e lo sviluppo.

C’è qualcuno che scherza dicendo che Bill Gates non la smette mai di parlare di igiene e di …”Evacuazione”, se qualcuno gli dà il via sull’argomento. Questo perché uno degli investimenti di ricerca e sviluppo più importanti della sua fondazione è la creazione di nuove tecnologie per lo smaltimento sanitario capaci di rivoluzionare la vita di paesi in cui le fognature sono oggi del tutto insoddisfacenti.

Recentemente, tuttavia, un altro argomento si è imposto all’ordine del giorno della fondazione. E se possibile, è ancora più problematico: la contraccezione

Contraccettivi telecomandati


foto della Bill & Melinda Gates Foundation

L’ultima idea che la Bill & Melinda Gates è intenzionata a finanziare, infatti, risulta essere un contraccettivo controllato tramite un microchip, capace di durare per 16 anni nel corpo di una donna.

A quanto pare l’ultima barriera tecnologica da superare riguarda la sicurezza del chip stesso, che deve essere inviolabile: infatti l’attività contraccettiva può essere interrotta da un segnale apposito, un po’ come se ci fosse un “telecomando”.

APPROFONDISCI su Benessereblog: Contraccezione, arriva la pillola controllata a distanza

La fondazione ha già trasferito $4.5 milioni alla MicroCHIPS, Inc per lo studio e lo sviluppo di questo apparecchio, ma si tratta solo di un investimento tra tanti altri. Si studiano anche preservativi di nuova concezione, anche femminili. Si tratta di un campo della ricerca che potrebbe significare molto per il destino di un’umanità che ha davvero bisogno di poter gestire la densità della popolazione e di migliorare la qualità della propria vita ad ogni livello sociale.

© Foto Getty Images - Tutti i diritti riservati

  • shares
  • Mail