TSA: sui voli verso gli Usa, cellulari accessi. Potrebbero essere fermati quelli con batteria scarica.

La Transportation Security Administration (TSA) potrà chiedere di tenere accesi cellulari e tablet per alcuni voli per gli Usa. Se la batteria è scarica, non potranno essere portati a bordo. Il motivo c'è ed è serio.

Dulles Airport Helps Travellers Navigate Security Checkpoints

Celullari e tablet accesi a bordo degli aerei: si o no? Una questione che torna alla ribalta a cavallo delle vacanze estive. Vediamo come stanno le cose, almeno da noi in Europa. L'Aesa, agenzia europea per la sicurezza aerea, aveva confermato lo scorso anno che non era necessario spegnere completamente i dispositivi elettronici. Non sussiste alcun rischio per la sicurezza se si utilizzano cellulari o tablet in modalità “offline”, ovvero con la connessione disattivata durante tutte le fasi del volo, compresi quelli più critici come rullaggio, decollo atterraggio.

Arriva invece dagli Stati Uniti la notizia che la Transportation Security Administration (TSA), potrà chiedere l'accensione dei dispositivi elettronici. Come riporta il Guardian, la misura servirebbe per verificare la presenza di esplosivi, e sarebbe già stata attuata su alcuni voli inglesi. A quanto afferma Nick Clegg, vice premier inglese, questo genere di controlli potrebbero non essere temporanei, ma rifletterebbero la constante evoluzione dei sistemi anti-terrorismo.

Dal punto di vista dei passeggeri, crediamo invece sia necessario fare definitivamente chiarezza tra situazioni nelle quali sarà necessario spegnere cellulari e tablet, e quando invece sarà necessario tenerli accesi. Attenzione però, perchè nelle pieghe della nuova regolamentazione si nasconde un punto che sta facendo discutere: se i dispositivi elettronici avranno batteria esaurita, i funzionari della TSA potrebbero decidere di bloccarli a terra. Al momento non è chiaro come e se verranno restituiti ai proprietari.

© Foto Getty Images - Tutti i diritti riservati

  • shares
  • Mail