Alas, social network per terroristi che funziona come Facebook

Alas è un social network che ha come obiettivo quello di categorizzare i terroristi e informare gli utenti su eventuali minacce

alas social network

Il social network che vi presentiamo oggi è davvero particolare, anch se non è ancora diventato completamente realtà: a idearlo è stata una società di intelligence della Florida, Modus Operandi, che ha annunciato di voler creare una sorta di database che consentirà all'utenza di tenere traccia dei presunti terroristi.

Ecco cinque gadget strani che ti cambieranno la vita

I dettagli vengono da Venture Beat: il sito dovrebbe chiamarsi Alas e sarà molto simile a Facebook, anche se con quest'ultimo ha ben poco a che spartire; il database sarà infatti aggiornato dagli analisti di intelligence americani che modificheranno di volta in volta i vari profili: pagine a cui avranno accesso, stando a quanto abbiamo capito, anche gli utenti di tutti i giorni, visto che l'obiettivo è proprio quello di informare il comune cittadino; a tal proposito, arriveranno maggiori informazioni e sicuramente vi sapremo dire di più.

Modus Operandi ha già creato un programma incentrato sui terroristi dall'interfaccia molto simile a quella di Wikipedia e attualmente usato dal Ministero della Difesa: parliamo, insomma, di una compagnia che sa il fatto suo e che ha voluto cambiare il layout del proprio servizio, basandosi sul target a cui quest'ultimo è indirizzato; essendo Alas un social network aggiornabile solo dagli esperti di intelligence, ed essendo tali esperti cresciuti con Facebook - l'età media è diciotto anni -, un cambiamento del genere era più che scontato.

"I dati Internet sono contorti e complessi - queste, le parole di Eric Little, chief scientist di Modus Operandi -. È necessario creare delle connessioni. Se pensate all'11 settembre [crollo delle Torri Gemelle ndr], le informazioni erano lì, ma i punti non erano collegati. La nostra tecnologia aiuta a disegnare queste connessioni".


Ecco come Facebook controlla le emozioni

Obiettivo categorizzazione e informazione, insomma: staremo a vedere cosa ne sarà davvero di Alas.

Via | Venture Beat

  • shares
  • Mail